Xylella: e’ possibile presentare domanda di indennizzo

C’è tempo fino al prossimo 17 settembre per presentare la domanda di indennizzo per i danni provocati dalla Xylella. Sulla Gazzetta Ufficiale n. 178  del 3 agosto è stato pubblicato il decreto numero  0015452 del 21.07. 2015 del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali con il quale è stata dichiarata l’esistenza del carattere di eccezionalità delle Infezioni di “Xylella fastidiosa nell’intera provincia di Lecce. Colture danneggiate: oliveto, vivai di fruttiferi e ornamentali”. 
Pertanto, tutte le Imprese Agricole le cui aziende ricadono in determinati fogli di mappa catastale che hanno subito danni di entità non inferiore al 30% del valore della Produzione Lorda Vendibile aziendale (media calcolata sul triennio precedente o sui cinque anni precedenti togliendo l’anno con la produzione più elevata e quello con la produzione più bassa, esclusa quella zootecnica), possono usufruire  delle provvidenze relative al decreto legislativo 102 del 29 marzo 2004. Le Aziende interessate potranno presentare un’apposita domanda al Comune dove ricadono i terreni improrogabilmente entro e non oltre il 17 settembre.
Per ulteriori chiarimenti e per il ritiro degli stampati, gli interessati possono rivolgersi all’Ufficio Agricoltura del Comune di Lecce, in via Palmieri 23.
25 agosto 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus