Vox Populi: Lettera aperta per amministratori e cittadini di Nardo’

Di   Aladino Aloisi
20 novembre 2015
Il 27 Novembre, alle ore 18,00, si terrà il consiglio comunale che sancirà senza ombre di dubbio l’ennesima sconfitta per il gia’ martoriato territorio neretino e per il diritto alla salute dei suoi cittadini.
L’accordo per lo scarico in mare dei reflui depurati tramite condotta sottomarina, con AQP, sarà sottoscritto senza attendere il parere dell’intera cittadinanza che, con una raccolta di firme mai avvenuta in precedenza, aveva richiesto a gran voce di essere consultata su una problematica che inciderà sicuramente in maniera negativa sull’ambiente acquatico e sulla vocazione turistica del nostro mare.
Tutto questo nonostante in altre località vicine sorgono realtà all’avanguardia tali da rendere possibile in un futuro anche la realizzazione di acque potabili dal processo depurativo.
Fasano e Gallipoli ,dove questi sogni sono stati tramutati in realtà , non sono poi così distanti dal nostro territorio ma, sono infinitamente lontani dalla volontà espressa da parte di coloro che sono delegati ad amministrare le sorti cittadine.
Realizzare un depuratore e creare una rete fognaria idonea per le marine sono infrastrutture necessarie ed imprescindibili per un territorio privo di queste opere vitali ma, rendere le stesse compatibili con l’ambiente e soprattutto utili a fronteggiare una carenza risaputa di acqua in agricoltura ed allontanare, nel tempo, il processo di desertificazione a cui è sottoposto il nostro territorio e l’intera regione, diventa una prerogativa assolutamente non sostituibile con altre che potranno incidere in maniera disastrosa sulla città.
Gradirei, inoltre, che gli amministratori chiarissero, in modo inequivocabile, alla cittadinanza perchè, mentre nel punto 12 dell’ o.d.g. del consiglio comunale si discute sui regolamenti referendari da applicare nella consultazione contro la condotta sottomarina, nel successivo punto 20 dello stesso si conferma la volontà di sottoscrivere accordi vincolanti con AQP che ne attuano la realizzazione della stessa, visto che , personalmente, per questa evidente incoerenza non riesco a trovare una qualsiasi spiegazione logica .
Forse i cittadini sono meno importanti di precedenti accordi aziendali?
In democrazia non è il popolo a decidere sul proprio futuro?
Perchè la volontà di pochi può vincere sulle decisioni dei più?
Essere delegati ad amministrare la cosa pubblica non significa possederne la proprietà ed e’ compito di chi amministra migliorare la qualità della vita e dell’ambiente di chi vive nel contesto cittadino e per le generazioni future.
Lasciare in dono una nuova bomba ecologica simile a quelle realizzate in passato come la discarica di Castellino che per decenni ha ammorbato l’aria e chissà per quanto tempo continuerà ad inquinare l’ambiente circostante non è più accettabile e da far passare sotto silenzio.
Spero ardentemente che ognuno dei presenti in Consiglio Comunale,quel giorno, prima di apporre la propria firma sulla lettera di condanna della nostra città possa farsi un esame di coscienza e capisca di essere personalmente responsabile  di tale, a dir poco, discutibile gesto, che di fatto uccide la democrazia ed affossa l’intero territorio.

SCRIVETE A

locandina voxpopuli facebook

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus