Trofeo Ettore Carrara, l’AlbinoLeffe s’impone ai rigori

La prima amichevole ufficiale della stagione bluceleste ha visto l’affermazione seriana ai calci di rigore nel Trofeo Ettore Carrara, maturata dopo novanta minuti conclusisi a reti bianche.

Nonostante non siano presenti nomi nel tabellino dei marcatori, il match ha comunque offerto ottimi spunti per entrambi i tecnici, con mister Alvini che si è goduto la coraggiosa prova di diversi giovanissimi (oltre a Cortellini, Scrosta ed Agnello in campo dall’inizio quattro ’96, un ’97, un ’99, due 2000).

L’avversario di turno era il Renate, compagine di pari categoria che, l’anno scorso, come i blucelesti era riuscita a issarsi fino alle zone nobili del proprio girone arrivando a disputare il primo turno dei playoff contro il Livorno.

L’ imprecisione sotto porta di Lunetta e Di Ceglie ha fatto sì che il risultato rimanesse invariato, ma il centrocampista orobico s’e poi rifatto con gli interessi trasformando il rigore decisivo, il settimo della serie e capitalizzando l’errore dal dischetto del giovane Makinen.

I neroazzurri dal canto loro si sono dimostrati una controparte di valore che ha combattuto fino all’ultimo secondo, validando così ulteriormente il test e permettendoallo staff tecnico di avere le risposte necessarie in vista del primo impegno ufficiale della stagione, l’esordio in Tim Cupcontro la Giana Erminio, previsto per domenica 30 luglio.

È proprio il tecnico nativo di Fucecchio ad intervenire al termine del match, analizzando così la prestazione dei suoi ragazzi: “sono contento perché abbiamo giocato con tanti elementi cresciuti nel Vivaio come Cortinovis, Micheli, Sokhna, Zambelli, Nichetti, Calì, Ravasio e Galeandro. Abbiamo anche vinto ai rigori e la maggior parte é stata tirata proprio sai nostri ‘bambini’. Questo è piacevole perché dimostra che L’AlbinoLeffe ha un’identità precisa e che sta facendo crescere i suoi prodotti. Sono contento dell’atteggiamento della squadra perché, anche se era un’amichevole, abbiamo fatto una buona partita in un periodo della preparazione difficile. Domenica probabilmente saremo nelle stesse condizioni in cui sarà la Giana e tutte le altre squadre di Lega Pro, dopo 10-12 giorni di allenamenti. Ce la giocheremo e sicuramente scenderanno in campo tanti ragazzi. L’affronteremo con spirito, idee, serenità e tanta voglia di provare a passare il turno perché quello è il nostro obiettivo. Vogliamo proseguire il nostro cammino per arrivare all’inizio del campionato in una condizione diversa. Probabilmente domenica Sibilli, Pellicanò e Montella non potranno essere della partita ma sono convinto che i ragazzi che scenderanno in campo sapranno far vedere delle ottime cose”.

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus