TRENTADUENNE BOLOGNESE VA IN CARCERE PER AVER PARTECIPATO ALLA NOTTE DELLA TARANTA

In occasione dei controlli predisposti dalla Polizia di Stato in località Melpignano per il consueto evento la Notte della Taranta, personale della polizia di Stato della Questura di Lecce identificava a seguito della segnalazione di una lite in atto tra due giovani, D’A. M.,  trentaduenne residente in Anzola Emilia in provincia di Bologna.
Da controlli successivi effettuati da personale della Squadra Mobile si accertava che il giovane per il reato di rapina risultava sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora in Anzola Emilia e che per motivi di lavoro e solo per il mese di agosto veniva sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora  nel Comune di Carpino in provincia di Foggia con autorizzazione a raggiungere il comune di Ischitella, sempre nella stessa provincia, con ribadita  permanenza domiciliare dalle 20.00 alle ore 7.00 di tutti i giorni.
Con dettagliata informativa il D’A. M.  veniva denunciato e il Gip del Tribunale di Bologna su richiesta del PM, in sostituzione della misura dell’obbligo di dimora disponeva l’applicazione della custodia in carcere.
19 settembre 2015

 

 

 

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *