Teatro in Puglia: tutti gli appuntamenti di domani

Domani, venerdì 11 marzo
ore 21.00
INFO: www.teatropubblicopugliese.it
 OSTUNI, Teatro Roma
NADA & FAUSTO MESOLELLA – musica leggera da camera
E’ nata nel 1994 la collaborazione fra Nada e Fausto Mesolella chitarrista degli Avion Travel e ottiene innumerevoli apprezzamenti seguiti da molti concerti in Italia e in Europa .MUSICA LEGGERA DA CAMERA è la definizione più appropriata di questo spettacolo che comprende brani come la stralunata “Come faceva freddo” (di Piero Ciampi), la popolare “Ma che freddo fa” grandi successi come “Il cuore è uno zingaro” “Amore disperato” “Ti stringerò” e classici della tradizione popolare come “Maremma” fino ad oggi (Guardami negli occhi, Luna in Piena) in cui oltre ad essere interprete Nada è anche autrice dei brani. La personalissima timbrica vocale di Nada ben si amalgama con la chitarra di Mesolella capace di spaziare dai ritmi rock, al jazz e alla new age.
link a materiali e foto:
http://www.nadamalanima.it/musicacamera.html
CORATO, Teatro Comunale
Picicca Dischi
DIMARTINO – un paese ci vuole
Terzo lavoro di inediti del giovane cantautore Antonio Di Martino che omaggia l’intuizione poetica di Cesare Pavese ne “La luna e i falò”, con il suo “Un paese ci vuole”.
Un disco nato nell’entroterra della Sicilia che parla del paese, inteso come condizione umana e di appartenenza, il paese che ti porti dentro ovunque tu vada, il paese necessario a conservare i ricordi, le radici che ti tengono legato alla sua terra, ovunque le esperienze poi ti portino. Registrato nelle campagne siciliane con Angelo Trabace e Giusto Correnti, con l’ausilio di uno studio mobile e la produzione di Fabio Rizzo, l’album vede la collaborazione di Francesco Bianconi (Baustelle) e Cristina Donà che insieme Dimartino cantano nell’album due
canzoni Una storia del Mare e Calendari.
BITONTO, Teatro Traetta
Fatti D’Arte
PENE D’AMOR PERDUTE
di William Shakespeare
regia RAFFAELE ROMITA
pene d'amor
Suggestioni di luci e colori, costumi raffinati, un cast di giovani interpreti per una sfarzosa commedia romantica tratta da W. Shakespeare. Lo scontro tra seduzione e castità e il potere travolgente dell’amore; il gioco linguistico e retorico, la comicità di vivaci dialoghi serrati, lo scintillio dell’intelligenza contrapposto alla pedanteria ridicola e all’ignoranza, sono i temi di quest’opera.
Una commedia sull’amore e sulla conquista dei sentimenti, sebbene non termini con il classico matrimonio tra i personaggi, cosa che la rende atipica rispetto ad altri lavori del Bardo e, quindi, molto intrigante da mettere in scena. In Pene d’amor perdute la delicata elegia dei sentimenti sospesi e del tempo che fugge e che incombe insidioso sugli impalpabili equilibri dell’esistenza umana ha tutte quelle caratteristiche di tenue malinconia e di scintillante ambiguità che ci fanno considerare così «moderne» le commedie di Shakespeare. E’ un’opera divertente, che ci permette di sorridere di situazioni non facili. Non c’è politica, né ideologia, in Pene d’amor perdute c’è umanità, qualcosa che ci dice che dobbiamo saper accettare la vita come viene.
CERIGNOLA, Teatro Mercadante
Massimo Ghini
UN’ORA DI TRANQUILLITÀ
di Florian Zeller; scenografia Roberto Crea; costumi Silvia Frattolillo; luci Marco Palmieri
con Claudio Bigagli , Massimo Ciavarro , Alessandro Giuggioli, Gea Lionello , Galatea Ranzi, Luca Scapparone
regia MASSIMO GHINI
GHINI 2 GHINI
“Un’ora di tranquillità” è una commedia moderna brillante e divertente grazie al meccanismo del vaudeville giocato tra equivoci e battute esilaranti , è una macchina drammaturgicamente perfetta e geniale inventata da questo scrittore. In Francia questo spettacolo è stato il successo della stagione teatrale, l’hanno definita una spassosa, intelligente e geniale operazione da non perdere.
MELENDUGNO, Nuovo Cinema Paradiso
AlephTheatre / Stultifera Navis / Arte In Viaggio
MORSI D’AMORE – Favola in versi musica e danza per un mondo di cartapesta
di Giusy Frallonardo; musiche Sciamaballa’; arrangiamenti Raffaele Tammorra; coreografia di Veronica Calati
con Giusy Frallonardo, Raffaele Tammorra, Veronica Calati, Luigia Bressan, Scintilla Porfido, Rezi Gjeci
regia di ENRICO ROMITA
morsi d'amore
In una campagna pugliese dei primi del novecento, a dispetto del duro lavoro, i due contadini Elvira e Raffaele cedono all’amore nonostante la difficoltà di dichiararsi. Elvira è la più bella della masseria e attira le attenzioni del figlio del padrone che, accortosi della passione che la lega a Raffaele, con l’aiuto del
padre si libera del rivale spedendo il giovane a combattere al fianco dei piemontesi. La ragazza, perduta la speranza di rivedere il suo innamorato, impazzisce e riesce a salvarsi solo grazie al rito della taranta. Dopo questa lunga fatica si apre un varco alla speranza. Nella favoletta interagiscono padroni despoti, contadini sfruttati, commare pettegole, caciocavalli feste e balli. Il lieto fine è prevedibile ma sempre atteso in tempi così difficili.
Ufficio Stampa Teatro Pubblico Pugliese

10 marzo 2016

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus