Taviano, rapina in un negozio: arrestato 33enne

Nella giornata di ieri il personale della squadra volanti e della polizia giudiziaria del Commissariato di P.S. di Gallipoli ha tratto in arresto Massaro Alessandro di 33 anni, già noto alle forze di polizia per reati simili che, poco prima, aveva consumato una rapina in un negozio di prodotti agricoli di Taviano.

Tutto è accaduto intorno le 12:30 quando il negoziante aveva chiuso al pubblico la sua attività. Prima che abbassasse la saracinesca, aveva però ricevuto uno strano cliente che, con fare sospetto, si era presentato con la scusa di chiedere informazioni su alcuni prodotti in vendita. Si trattava del rapinatore il quale fingendo interesse per l’acquisto di qualcosa, si era realtà introdotto nell’esercizio con il preciso scopo di studiare la fattibilità del colpo.

Difatti, approfittando di un momentaneo allontanamento del titolare, il rapinatore ritornava nel negozio e senza perdere tempo si dirigeva speditamente verso l’obiettivo memorizzato prima: il registratore di cassa all’interno del quale vi era il guadagno della giornata, 450 euro in banconote di diverso taglio.

Purtroppo per lui, il malvivente si è ritrovato di fronte al proprietario proprio mentre arraffava i soldi. Ne è nata una colluttazione al termine della quale Massaro ha avuto la meglio riuscendo a guadagnare la fuga nonostante avesse perso gli occhiali da vista. Ma solo per poco.

1 Foto per stampa Massaro 2 Foto per stampa Massaro 3  Foto per stampa Massaro

La vittima ha difatti composto immediatamente il 113 per comunicare l’accaduto specificando la dinamica dei fatti nonché alcuni – ma preziosi per gli agenti – elementi descrittivi dell’autore del reato che, nel frattempo, si era allontanato a piedi per le strade del paese.

La pianificazione dei servizi di controllo del territorio  ha consentito a due equipaggi del locale Commissariato di piombare nel vicino comune di Taviano in pochissimi minuti e successivamente, grazie al costante aggiornamento con la centrale operativa, di giungere verso la stazione ferroviaria dove, alla luce della precisa descrizione fornita dalla vittima agli agenti sull’autore della rapina,  rintracciavano l’autore della rapina.

Questi, alla vista degli agenti tentava di fuggire a piedi correndo lungo i binari, ma veniva raggiunto dopo una breve corsa e tratto in arresto al termine di un’operazione lampo.

Dopo aver ammesso le proprie responsabilità ha anche indicato agli agenti il nascondiglio in cui aveva occultato il denaro rubato: si trovava sotto un concio di tufo rimediato all’interno della stessa area ferroviaria.

Con l’accusa di rapina impropria Massaro è stato infine associato alla casa circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce, come disposto da Pubblico Ministero di turno.

 

 

 

 

 

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus