Tap: Mellone firma l’appello per chiedere l’immediata sospensione delle attività in corso

Il sindaco Pippi Mellone ha aderito alla mobilitazione istituzionale di sindaci, consiglieri regionali e parlamentari per fermare Tap, il gasdotto che dovrebbe approdare sul territorio del Salento in prossimità della spiaggia di San Basilio, a San Foca di Melendugno. Nell’appello rivolto al presidente della Repubblica, al presidente del consiglio dei ministri e al presidente della Regione Puglia, già sottoscritto da diversi sindaci del Salento, si chiede l’immediata sospensione delle attività in corso anche a tutela dell’incolumità dei cittadini che legittimamente manifestano il proprio dissenso e degli stessi lavoratori, nonché un incontro tecnico-politico, propedeutico all’avvio di un’attività di ricerca di soluzioni più avanzate.
“Il presupposto fondamentale – spiega il sindaco Mellone – è che opere di questo tipo, di queste dimensioni e così impattanti sul territorio, non possono essere realizzate a dispetto dei cittadini e delle comunità, senza una qualche forma di condivisione e accettazione. Se si nega questo, si certifica una frattura della democrazia e del principio di partecipazione. L’idea che il gasdotto venga imposto con la forza è inaccettabile più del gasdotto stesso”.
 Ufficio Stampa

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *