Sua Maestà la Coratina

Fari accesi sull’olio andriese da olive Coratina. A organizzare una giornata totalmente all’insegna dell’extra vergine è l’amministrazione comunale di Andria – per il tramite dell’assessorato allo sviluppo economico – nell’intento di promuovere adeguatamente il territorio più olivetato d’Italia e rilanciare in grande stile un olio monovarietale già molto noto, che si sta vieppiù imponendo all’attenzione dei consumatori per le sue grandi performance a “cotto” e a “crudo”.Sul tema relazioneranno l’oleologo di fama internazionale Luigi Caricato, direttore di Olio Officina, ed il professor
Maurizio Servili, del Dipartimento di Scienze Alimentari dell’Università di Perugia. Con loro il sindaco di Andria,Nicola Giorgino; l’assessore allo Sviluppo Economico, nonché vice presidente dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, Benedetto Misciosc ia; l’assessore al Turismo, Antonio Nespoli; il direttore del Gal “Le città di Castel del Monte”, Paolo De Leonardis; oltre agli chef Pietro Zito, del ristorante “Antichi Sapori” di Montegrosso-Andria e Viviana Varese, di “Alice Ristorante Milano”, insignita di ben due stelle Michelin .
L’incontro milanese apre di fatto la XV edizione di Qoco e si propone di rafforzare il ruolo di primo piano che l’olio da olive “Coratina” ha assunto nel corso dei decenni sul fronte delle produzioni olearie nazionali. In occasione della conferenza stampa sarà inoltre annunciato il ricco programma dei giorni 13, 14 e 27 febbraio 2015, quando Andria
diventerà centro propulsore di nuove formulazioni gastronomiche a base di olio extra vergine di oliva e polo di attrazione di piccoli e grandi eventi sempre sul tema specifico.
La scelta di Milano non è casuale, perché città “europea” ormai smaliziata ed incline a valorizzare i migliori crù sul mercato, e gli oli da “Coratina” rappresentano senza dubbio una punta di diamante nel panorama oleario nazionale ed internazionale.
L’occasione dell’11 febbraio offrirà a molti la possibilità di scoprire le molteplici formule espressive che possono derivare dall’impiego a crudo e in cottura di un olio così sensorialmente potente, ma certamente altrettanto fascinoso,pur nella forte personalità che lo contraddistingue. Tra gli artefici di questa coniugazione di gusti, nell’incontro tra le varie materie prime alimentari, gli chef Pietro Zito e Viviana Varese, oltre che nella conferenza stampa, saranno protagonisti presso “Alice Ristorante”, con sede proprio nello spazio Eataly Milano (ex Teatro Smeraldo), di un
laboratorio di cucina “dedicato” alla “Coratina”, nell’intento di scoprire ( e di far riscoprire) la specifica identità di un olio non ancora del tutto esplorato, eppure ricco di molte sorprese. Per il palato e la salute.“ Dopo Eataly Torino, Eataly Bari e Eataly Roma – ha sottolineato il sindaco di Andria, Nicola Giorgino – si può dire che “Qoco” chiude il cerchio con Eataly Milano e lo fa in maniera del tutto appropriata nella città che ospiterà da maggio la più grande esposizione universale mondiale. Expo 2015, poi, è ispirata ad un tema, “ Nutrire il Pianeta”, che appare in evidente e totale sintonia con la mission di un evento come “Qoco”, che tiene alto da ben 15 anni il vessillo di un prodotto cardine della sana e corretta alimentazione e di quella dieta mediterranea a giusta ragione considerata
patrimonio universale dell’Unesco”.
“ La Salute con Gusto è stato lo slogan che ci ha accompagnato in tutte le edizioni di Qoco del mio mandato – ha ricordato l’assessore allo sviluppo economico Benedetto Miscioscia – ed oggi tale slogan appare sempre più calzante ed appropriato. Perchè l’Olio di Andria, l’extravergine da cultivar coratina, si sta imponendo su un duplice fronte: quello dell’utilizzo in cucina, dove sempre più chef e gourmet lo inseriscono nelle loro preparazioni a cotto e a crudo per sedurre i palati più fini; e quello salutistico – nutrizionale, alla luce di recenti e prestigiosi studi scientifici che ne
avvalorano qualità organolettiche e “peculiarità superiori” se non addirittura uniche nel panorama mondiale degli oli extravergine. E per sostenere questa nostra profonda convinzione – ha concluso Miscioscia – quest’anno abbiamo voluto premiare, nel nostro piccolo, l’intero comparto oleario cittadino, realizzando uno spot sull’Olio di Andria che sarà
irradiato dal giorno 8 al 22 febbraio su scala nazionale sulle reti mediaset. E’ il nostro modo di dire grazie agli agricoltori, ai produttori e a quanti amano la nostra Terra dedicandole ogni giorno lavoro, sacrifici e passione”.
11 febbraio 2015

 

 

 

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *