SS275, CASILI (M5S): “IN TEMPI RAPIDI UNA NUOVO PROGETTO COINVOLGENDO I TERRITORI”

In seguito ai pronunciamenti giudiziari e le delibere Anac che hanno seppellito il progetto da 288 milioni di euro per la SS275, torna ad esprimersi il consigliere regionale M5S Cristian Casili vice presidente della Commissione Ambiente e Trasporti: “E’ ora necessario procedere con determinazione alla caratterizzazione e alla bonifica delle discariche di rifiuti tossici che sarebbero state tombate dalla realizzazione di questo progetto criminogeno, e “partorire” in tempi rapidi un nuovo progetto all’esito dell’ascolto delle professionalità, delle comunità locali e delle tante amministrazioni che nulla hanno a che fare con gli interessi dei politicanti e degli affaristi che hanno contribuito a svendere e a sfregiare questa terra meravigliosa.”
Il consigliere salentino si tira decisamente fuori dunque da quella che definisce la “fiera dei politici”, ognuno dei quali o con una proposta tecnica per lo più all’insegna dell’investimento delle risorse “a prescindere” “approccio che ha contributo a divorare suolo e a devastare il Salento”, o con una ricetta che invita ad avviare i lavori di raddoppio fino a Montesano, con un “poi si vedrà” in merito alla prosecuzione della messa in sicurezza fino a Leuca. “anche questa  un’idea irricevibile – commenta Casili – perché il tracciato, nella sua interezza, deve essere frutto di un disegno organico, che esprima nello stesso tempo coerenza progettuale, appropriatezza della dotazione finanziaria, tutela dell’ambiente e del paesaggio, e quindi garanzie di assoluta trasparenza.”
Casili conclude sottolineando ancora una volta che salvaguardare un territorio non significa affatto musealizzarlo, ma elaborare progetti minuziosamente calibrati nella spesa e nelle caratteristiche tecniche, del tutto aderenti alle necessità reali e attuali di un’area ben diversa rispetto al Salento di 25 anni fa” e ribadendo che “il nodo è tutto nello stabilire “come” dovrà essere la nuova gara di Anas, questione ben più rilevante rispetto alla mera tempistica”.
Alberto Claudio De Giglio

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *