Sport: Tris Futsal Lecce, continua la scalata

Il Futsal Lecce centra il tris e si assesta nei quartieri alti della classifica. La compagine giallorossa batte l’Audace Monopoli con un netto 7-3 e dà continuità ai successi maturati contro New Team Putignano e Real Castellaneta. I tre punti raccolti dal sodalizio della famiglia Quarta però sono stati frutto di una partita giocata sui binari della massima attenzione. Il Lecce ha impresso fin dal 1’ il suo marchio sulla partita, ma ai lunghi periodi di possesso palla non è seguito uno strappo alla gara, sempre in equilibrio nella prima frazione di gioco. Il vantaggio giallorosso, a firma dell’allenatore-giocatore Bongermino, è arrivato a seguito del primo errore della retroguardia monopolitana, poi punita ancora una volta dal guizzo di Scarpa. L’Audace ha accorciato le distanze in apertura di ripresa, ma ancora una volta l’eccessivo sbilanciarsi alla ricerca prematura del pari costa caro alla difesa, punita dal lob da lontano di Bongermino. Il Monopoli si morde le mani attorno al 20’ della ripresa, quando Campanelli manda in aria un calcio di rigore. È il punto di non ritorno della partita. Scarpa butta giù la porta con un destro terrificante su schema da calcio d’angolo e ristabilisce le distanze annullando il gol del 3-2 di Barletta. Nei minuti finali la squadra monopolitana non riesce a sfruttare il portiere di movimento e il Futsal Lecce dilaga.
Il tecnico giallorosso Domenico Bongermino sintetizza così la partita: “E’ stata una vittoria importante,un’affermazione di testa e di gambe. Incontravamo una signora squadra. Il Monopoli era tutt’altro che l’ultima della classe ,ma più che demerito loro,sabato è stato tutto merito nostro. Siamo scesi in campo con la giusta grinta,sfruttando al massimo tutte le occasioni”.
Il Futsal Lecce comincia ad avere continuità di rendimento: “Incominciamo a stare bene con le gambe,il che è un punto a favore nostro –evidenzia Bongermino- .Questa squadra ha un pregio,quello di non mollare mai. Corriamo davvero tanto in campo. Alla lunga, quindi, riusciamo a tenere bene il confronto con chiunque. Quest’anno non voglio ambire a nulla ,ma pensare solamente a fare bene di partita in partita. Giocare spensierati,aiuta molto. Una cosa è certa,daremo fastidio a tutte le squadre.

cristian%20ingrosso

Ora il campionato si fermerà per un turno, con il prossimo impegno previsto per il 3 dicembre alle 16, quando il Futsal Castellaneta renderà visita al Lecce. Il focus si sposta sulla Coppa Puglia, competizione dove i giallorossi saranno attesi dal match di ritorno degli ottavi di finale in casa dell’Apulia Sport Mesagne, sconfitta per 2-1 all’andata: “Ora ci sarà un riposo che ci farà riprendere un po’ di energie. Ci alleneremo in previsione dell’impegno di Coppa in casa del Mesagne il 29 novembre. Andremo lì per provare a passare il turno in coppa e poi penseremo alla prossima di campionato. Cercheremo comunque di farci trovare ancora una volta pronti”.
Il laterale del Futsal Lecce Cristian Ingrosso è contento del trittico di vittorie collezionato dal Futsal Lecce e afferma: “La nostra è una squadra ‘diesel’. Ci è servito un po’ di tempo per carburare perché avevamo bisogno di smaltire gli effetti di una preparazione molto intensa per poi far assimilare gli schemi di gioco ai nuovi innesti”.
Ingrosso rivive poi i tre successi che hanno portato a 9 il bottino in classifica, focalizzandosi però su un episodio che ha cambiato il trend: “La vittoria con il Putignano è quella che ci ha dato una scossa. Battere una delle squadre accreditate al primo posto ha fatto crescere in noi la consapevolezza di poter dire la nostra contro chiunque. In quella partita, come anche nelle successive due vittorie, si è visto un gruppo compatto e  unito, qualità che da sempre contraddistingue la nostra squadra e il nostro spogliatoio e  che rappresenta il nostro punto di forza”.
E poi, sul piano personale il calciatore classe 1990 dà sfogo all’autoironia: “Vorrei promettere ai nostri sostenitori 20 goal stagionali. Vorrei, ma tale promessa rimarrebbe tra i buoni proposti insieme a ‘da domani dieta’. Mi ritengo un giocatore operaio: tanta corsa, grinta e cuore e ogni tanto qualche gioia in zona goal. L’obiettivo rimane comunque quello di poter dare sfogo a più esultanze ‘ignoranti’ possibili per portare la nostra squadra ai play off, che per due anni consecutivi abbiamo solo assaporato senza poter gustare”. 
Responsabile Comunicazione
Gabriele De Pandis

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *