Soleto: DNAdonna incontra “Mena” di Lucia Accoto

Continuano le presentazioni del nuovo libro della giornalista Lucia Accoto, “Mena”, edito da Il Raggio Verde. A Soleto l’Associazione DNAdonna organizza l’incontro con l’autrice. L’appuntamento è fissato per giovedì 8 gennaio alle ore 18:30 nella sede della stessa Associazione, in via Risorgimento. Sarà Roberta Marsano a dialogare con Lucia Accoto che nel suo libro traccia le storie del Sud come se fossero scorci imbastiti sulla tela di un racconto fatte di strade, di profumi, di speranze, di sospiri e di folate di vento. In “Mena” c’è il desiderio di imparare nuovamente a parlare attraverso le labbra della gente ed i luoghi per conoscere e comprendere il proprio tempo. L’Associazione DNAdonna di Soleto ha visto nel libro dell’Accoto come le diverse figure femminili siano poi state il punto di riferimento per un’epoca o meglio per una civiltà contadina. Lucia Accoto per esempio definisce le donne impegnate d’estate nella raccolta del tabacco, ormai una tradizione polverizzatasi, a delle “spadaccine a fendere la tiroide delle foglie”. Scrive l’autrice : “ … Su quelle foglie le donne, sedute per terra come scrivani senza lapis, diventavano chiromanti in cerca di resti,di frammenti da sussurrare lungo le costole di giornate faticose”. Oppure associa le donne alle piante di fichi d’india: “ Sembrano avere addosso il castigo delle loro colpe come donne marchiate a fuoco, perdute, che si vendono ai bordi delle strade isolate. … Si vergognano a mostrasi, con forza. Sono ricoperti da aculei per non essere oltraggiati da mani troppo vogliose. I fichi d’india sopportano salsedine e calura estiva, il pericolo dell’amore per le cose buone, per proteggere la polpa zuccherina …”. Ecco, DNAdonna ha scoperto e riscoperto attraverso il libro “Mena” varie forme di rispetto e sensibilità che oggi, purtroppo, si perdono di fronte all’essere donna. Un messaggio che l’Associazione di Soleto ha colto per farlo proprio e divulgarlo anche grazie alla presentazione del libro di Lucia Accoto. Un modo per coinvolgere tutti, indistintamente, e non solo le donne.

6 Gennaio 2015

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *