SARPAREA: L’OPINIONE DI UN NERETINO

Di Federico Felline

Oggi, è stato presentato al pubblico il progetto del grande villaggio turistico che dovrebbe sorgere in località Sarparea, questa data potrebbe rappresentare uno dei momenti più importanti per la storia economica e turistica della città di Nardò.  Quella parte della città che vorrebbe crescere e rilanciarsi a livello territoriale e diventare non la Bella Addormentata del Salento ma una delle principali mete turistiche con la presenza di strutture idonee per l’accoglienza turistica in grado di ospitare oramai migliaia di turisti ammaliati e affascinati della ricchezza artistica e balneare del territorio neretino. Purtroppo questi “stupidi” investitori in questi anni hanno dovuto affrontare mille disagi tra problemi burocratici e “naturalistici”. Dopo cinque anni finalmente si potrebbe partire con i lavori ma, qui sorge il problema, fantomatici paladini cittadini dell’opposizione comunale, si schierano dalla parte di chi NON vorrebbe questo grande villaggio turistico, perché andrebbe ad intaccare la natura, che guardando il progetto e ascoltando chi garantirà la direzione dei lavori, attenzione, non distruggerebbe la natura ma ne farebbe parte principale del progetto facendo vivere al turista esperienze naturali, culturali e gastronomiche. Investire nel territorio di Nardò, una cifra che si avvicinerebbe ai settanta milioni di euro, porterebbe non solo una nuova attrazione turistica ma porterebbe anche occupazione per tanti giovani neretini e salentini che giorno dopo giorno migrano fuori alla ricerca di miglior fortuna perché qui vuoi o non vuoi il lavoro, ma soprattutto il futuro, non riuscirai mai a creartelo! Ringrazio questi “stupidi ed incoscienti investitori” che potrebbero creare una sorta di ecoturismo, che renderebbe una zona paesaggistica vuota un parco attrezzato in parte pubblico e in parte privato.

Non si capisce come mai chi cinque anni fa era favorevole al vecchio progetto, molto diverso da quello attuale, ora, con una nuova amministrazione alla guida della città, abbia cambiato idea e sia diventato contrario alla realizzazione di questo grande villaggio turistico.

Vorrei che queste persone chiedessero un parere ai giovani neretini, ignari dello stato di fermo del loro Paese!

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *