SARPAREA, IL COMUNE DI NARDO’ INCONTRA PROGETTISTI E COMITATO. Aperto un canale di dialogo sulla questione del resort in contrada Sarparea

Anche sul fronte Sarparea l’amministrazione ha aperto un canale di dialogo e di confronto con le parti interessate, sul modello di una gestione condivisa e partecipata già messa a punto e avviata in altri settori e su altre tematiche. Com’è noto, il progetto di un resort in un’area di contrada Sarparea, di fronte al mare di Sant’Isidoro, sta incontrando la contrarietà di diversi ambientalisti e politici locali che hanno costituito il comitato “Salviamo la Sarparea”, anche se non sono stati ancora completati tutti i passaggi autorizzativi del progetto stesso, compresi quelli di competenza del Comune di Nardò. Il sindaco Pippi Mellone e l’assessore all’Ambiente Graziano De Tuglie hanno incontrato venerdì scorso l’architetto Mariella Giordano, l’avvocato Valeria Pellegrino e il consulente Marcello Paglialunga, il gruppo di professionisti che rappresentano l’imprenditrice britannica Alison Deighton (che ha investito nel progetto “Oasi Sarparea”) e che hanno illustrato nuovamente il progetto e le sue peculiarità. Mentre ieri sindaco e assessore hanno ricevuto una delegazione del comitato, guidata dall’avvocato Giuseppe Bonsegna, che viceversa ha spiegato i motivi della opposizione all’insediamento e, in particolare, le esigenze di tutela ambientale e paesaggistica dell’area.
È intendimento dell’amministrazione comunale non ignorare le posizioni e le volontà dei soggetti interessati, nella logica di una condivisione e partecipazione quanto più ampie possibili sulle scelte dell’amministrazione stessa. Nel percorso di studio e valutazione del progetto, lo scorso 10 febbraio il Comune di Nardò, per il tramite del Dirigente dell’Area 1 Nicola D’Alessandro, ha chiesto alcuni chiarimenti di tipo tecnico alla Regione Puglia (che, com’è noto, ha dato il via libera a una versione fortemente ridimensionata dell’ipotesi progettuale originaria in base alle indicazioni del piano paesaggistico) e in particolare certezze sulla ultimazione del censimento degli ulivi monumentali. Dopo la risposta della Regione su questo punto il Comune potrà procedere con gli ulteriori adempimenti.
  Ufficio Stampa

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *