Santa Maria al Bagno: bilancio dei primi sei mesi di attività dell’Acquario del Salento

Sarà presentato domani, 4 dicembre, alle ore 9.30, un bilancio dei primi sei mesi di attività dell’Acquario del Salento.

Lo scorso 30 novembre si sono concluse le attività del Progetto APREH (Interdisciplinary Aquaria for the PRomotion of Environment and History), progetto che ha portato alla realizzazione dell’importante contenitore che ha suscitato entusiasmo e  grande apprezzamento da parte del pubblico. Ben ottomila le presenze da tutta Italia nel periodo di luglio agosto e settembre. L’Acquario di Santa Maria al Bagno è risultato,infatti, tra i siti più visitati di Puglia, addirittura tra le Top Ten, come riportano i dati pubblicati da Pugliapromozione lo scorso 11 novembre.

L’acquario del Salento è stato inaugurato ad inizio dell’anno e aperto al pubblico, con una cerimonia ufficiale di inaugurazione, lo scorso 5 giugno 2015. Partners del progetto, che punta alla  Ricerca scientifica, allo Sviluppo di una rete museale transfrontaliera e alla  Promozione e alla Tutela del territorio attraverso la divulgazione scientifica, sono stati  l’Università del Salento, DiSTeBA ( capofila)  Provincia di Lecce, il Comune di Nardò, l’ Università di Patrasso ed il Comune di Cefalonia.

Ricordiamo che l’Acquario del Salento continuerà ad essere aperto al pubblico dal Martedì alla Domenica dalle ore 09,00 alle ore 13,00.

Domani, intanto, si apre  a Santa Maria al bagno,  presso l’Acquario, una mattinata ricca di contributi e spunti di riflessione non solo per monitorare le attività realizzate ma anche per illustrare nuovi percorsi e nuove strategie di utilizzo e gestione della struttura.
In apertura dei lavori il programma prevede il saluto e l’intervento del Sindaco di Nardò, Marcello Risi.

A seguire contributi del Presidente della Provincia Antonio Gabellone e del Presidente dell’AMP Porto Cesareo Remì Calasso,.

Sarà il  Prof. Genuario Belmonte, docente dell’Università del Salento, Direttore del DiSTeBA, e coordinatore scientifico dell’Acquario,   a illustrare il  bilancio dell’attività sin qui svolta nei primi sei mesi di vita e di funzionamento dell’Acquario.

L’Assessore Mino Natalizio  interverrà per presentare il nuovo  modello di gestione pubblico privato che l’Acquario del Salento avrà nel prossimo futuro.“Potendo giudicare conclusa, con ampia soddisfazione, la fase di collaudo, che lo ha visto accogliere nel solo periodo estivo 8000 visitatori da tutta Italia-  ha dichiarato l’assessore Natalizio –  si ritiene ora di pensare al suo consolidamento nell’immediato futuro.  La strada  è quella del piano di auto-sostenibilità che già fu presentato in occasione dell’ultimo workshop di progetto Apreh,  lo scorso 5 Giugno 2015.

L’incontro di domani mattina a Santa Maria al bagno sarà l’occasione per presentare e distribuire  il Calendario 2016 dell’Acquario, una pubblicazione scientifica a tema e per introdurre  la  mostra, curata dal Gruppo Acquariofilo Salentino – GAS e dedicata ai Ciclidae di tutto il mondo, che verrà allestita presso l’Acquario a partire dal 15 dicembre  e che sarà aperta al pubblico sino al 15 gennaio.

A conclusione della mattinata, spazio alla liberazione in mare del polpo Gregorio (mascotte dell’Acquario) nelle acque antistanti l’area di Parco Pinocchio, alla presenza degli alunni del “Moccia”, l’Istituto che ha collaborato attivamente alla realizzazione di alcune iniziative che si sono tenute presso l’Acquario del Salento. Il Prof. Belmonte accompagnerà la liberazione con una relazione scientifica.

La decisione di liberare il polpo Gregorio -cresciuto nell’Acquario del Salento fin dal suo avvio- è legata al fatto che la specie Octopus Vulgaris a cui appartiene Gregorio, non supera generalmente un anno e mezzo di vita. “  ha spiegato l’assessore Natalizio –  per cui gli si vuole concedere la possibilità di vivere in mare il resto della sua esistenza e di potersi quindi riprodurre.”

 “Chiudiamo una esperienza ricca di entusiasmo, impegno di studio e ricerca.- ha dichiarato il sindaco Marcello Risi- “ Il Progetto Apreh ci ha consentito di realizzare un altro piccolo sogno: quello di veder nascere, a Santa Maria , un gioiellino, quale l’Acquario del Salento,  che in tantissimi  hanno dimostrato di apprezzare e che ha suscitato curiosità e  amore per la conoscenza dell’immenso patrimonio di vita  che giace nel nostri mari..

 Ringrazio tutte le risorse umane e professionali che intorno a questo progetto hanno speso energie e professionalità con slancio e amore per la ricerca e per la condivisione dei saperi

Voglio,infine, ricordare che grazie al Progetto Apreh, che ha visto la collaborazione tra Università del Salento e Università di Patrasso,  esiste in Grecia, nell’isola di Cefalonia , un Museo gemello  dell’ Acquario di Santa Maria al Bagno.”

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus