San Cataldo: nuovi sbarchi in nottata

Nel corso della nottata odierna, il personale della sezione Volanti della Questura di Lecce ha rintracciato, nella marina di San Cataldo, un gruppo di 14 migranti che, dopo il fermo per identificazione e le operazioni di primo soccorso, sono stati trasferiti al centro di primissima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto, dove il personale della Questura di Lecce, sta svolgendo le operazioni di identificazione, fotosegnalamento ed acquisizione delle eventuali richieste di asilo politico manifestate dai predetti migranti.
Nella stessa nottata e nella prime ore di questa mattina, inoltre, l’unità navale della Guardia di Finanza di Otranto, nell’ambito di un dispositivo operativo finalizzato al contrasto dell’immigrazione clandestina, ha intercettato sulla provinciale San Cataldo-Lecce, un ulteriore gruppo di migranti.
Sono stati altresì rintracciati, sempre nelle prime ore odierne, 6 clandestini, di cui 2 da parte dei Carabinieri e 4 da parte del Corpo Forestale dello Stato.
Anche in questo caso, i migranti, dopo le prime cure, sono stati trasferiti al centro di primissima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto e, unitamente ai migranti giunti in nottata, sono stati sottoposti alle operazioni di rito su descritte, svolte a cura del personale della Questura di Lecce.
È in corso attività investigativa da parte dell’apposito pool interforze antimmigrazione volte all’accertamento di eventuali responsabili del traffico clandestino.
Con l’odierno sbarco salgono a quasi 400 le persone giunte clandestinamente sulle coste salentine, fra cui continuano ad essere sempre più numerosi i minori, anche in tenera età.
Lecce, 28 aprile 2015

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *