Roma. L’Accademia Nazionale di Santa Cecilia torna ai Musei Capitolini per l’apertura straordinaria del sabato sera con il biglietto a un euro

Sabato 11 marzo la musica tornerà ad animare le sale dei Musei Capitolini durante il nuovo appuntamento con le aperture straordinarie serali. L’Accademia Nazionale di Santa Cecilia sarà protagonista con i suoi musicisti delle iniziative che coinvolgeranno il pubblico attraverso lo svolgimento di laboratori musicali per le famiglie, esibizioni di brani jazz e concerti di musica classica.
Si partirà alle 20.15 in Pinacoteca, nella Sala Pietro da Cortona, all’interno della quale un laboratorio musicale avvierà alla pratica e alla conoscenza linguistica un pubblico di piccoli e grandi. Sempre alle 20.15, e in replica alle 22.00, risuoneranno le note jazz e swing all’interno dell’Esedra del Marc’Aurelio con l’esecuzione da parte della Cantoria dell’Accademia di brani di Hawkins, Desmond, Chilcott e Kramer. Successivamente i ragazzi della JuniOrchestra (Ensemble di archi e Ensemble di legni) proporranno un programma che spazierà dalla musica classica alla musica contemporanea. Alle ore 20.30 (replica alle 21,30 e 22.30) sarà l’Ensemble di arpe ad allietare la platea del Salone di Palazzo Nuovo con le armonie più delicate di Bizet, Haendel, Pachelbel, Paradisi, Sphor e Hasselmanns.
Il pubblico potrà accedere alle sale dei Musei Capitolini dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso ore 23), visitarne mostre e collezioni permanenti e partecipare alle attività con il biglietto simbolico di un euro. In programma anche un test sensoriale con i vini e i salumi dei Castelli Romani realizzato in collaborazione con Agro Camera (alle 20 e alle 21.30 fino a esaurimento posti disponibili, max 60 persone per turno). Prenotazioni obbligatorie allo 060608
Proseguiranno anche gli appuntamenti di animazione del week-end nei piccoli musei a ingresso gratuito negli orari di apertura ordinaria. Sabato 11 marzo alle ore 11.30 al Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, MuSa Jazz (Sapienza Università di Roma) presenterà “Jazz in Trio” spettacolo di Maria Onori (voce), Francesco Marchini (tastiera) e Marta Fratini (sax). Domenica 12 marzo alle ore 11.30 al Museo Carlo Bilotti sarà protagonista la musica di Johann Sebastian Bach con “Tre solisti per Bach” a cura di MuSa Classica. Ad alternarsi durante l’esibizione Annalisa Raffa (flauto), Daniele Gorla (violino), Simone Chiominto (violoncello).
Le iniziative sono promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura. La programmazione è frutto della collaborazione con importanti istituzioni culturali cittadine quali Fondazione Musica per Roma, Teatro di Roma, Fondazione Teatro dell’Opera, Casa del Jazz, Accademia di Santa Cecilia, Università Roma Tre, Sapienza Università di Roma e con Agro Camera, azienda speciale della Camera di Commercio di Roma per alcuni percorsi dedicati alla cultura enogastronomica.
PROGRAMMA
MUSEI CAPITOLINI
Sala Pietro da Cortona | ore 20.15 e ore 21.30
Laboratorio Musicale “Silenzio, si canta!”
Laboratorio musicale dedicato alle famiglie con bambini dai 5 anni in su e incentrato sull’introduzione al linguaggio dei suoni ed alla pratica musicale
Esedra Marco Aurelio | ore 20.15 e ore 22.00
· Cantoria dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Jazz e Swing
Musiche di Kramer, Hawkins, Chilcott, Desmond
· Ensemble Legni della JuniOrchestra dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia
Marce, suites, danze e follie
J.B. Lully-A.D.Philidor-G.F. Handel
· Ensemble di Archi della JuniOrchestra dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia
Moderno e Contemporaneo
Musiche di Debussy, Mascagni, Warlok, Lennon-McCartney
Salone di Palazzo Nuovo | ore 20.30, ore 21.30 e ore 22.30 (durata 25 minuti)
· Ensemble di Arpe della JuniOchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Classiche armonie
Musiche di Pachelbel, Paradisi, Haendel, Bizet, Sphor, Hasselmanns.
LA COLLEZIONE MUSEALE E LE MOSTRE IN CORSO
Le aperture straordinarie serali dei Musei Capitolini sono un’occasione unica per passeggiare nelle splendide sale del museo pubblico più antico del mondo, ammirando capolavori come la Lupa Capitolina, lo Spinario, la statua equestre di Marco Aurelio, i quadri della Pinacoteca di Guercino e Caravaggio o la Venere Esquilina e il Galata morente e per visitare le mostre in corso: Leonardo e il Volo. Il manoscritto originale del Codice e un’esperienza multimediale e 3D che porta per la prima volta a Roma il manoscritto in cui è raccolta la summa delle intuizioni elaborate da Leonardo sul volo e, al piano terra di Palazzo dei Conservatori, L’Annunciazione del grande artista cretese El Greco.
DEGUSTAZIONI
In programma alle ore 20 e alle ore 21.30 (durata 45’), fino a esaurimento disponibilità, un test sensoriale con i prodotti della tradizione castellana realizzato in collaborazione con Agro Camera (max 60 persone per turno). Prenotazioni obbligatorie allo 060608
Gli eventi proseguiranno ogni sabato fino al 25 marzo con una serie di appuntamenti realizzati in collaborazione con: Teatro di Roma (18 marzo) e Fondazione Musica per Roma (25 marzo).
MUSEO DELLA REPUBBLICA ROMANA E DELLA MEMORIA GARIBALDINA
Sabato 11 marzo ore 11.30
MuSa Jazz (Sapienza Università di Roma)
JAZZ IN TRIO
Maria Onori, voce
Francesco Marchini, tastiera
Marta Fratini, sax
MUSEO CARLO BILOTTI
Domenica 12 marzo ore 11.30
MuSa Classica (Sapienza Università di Roma)
TRE SOLISTI PER BACH
J.S.Bach: Partita per flauto solo in la minore BWV 1013
Annalisa Raffa, flauto
J.S.Bach: Preludio, Sarabanda e Corrente dalla suite numero 6 in re maggiore per violoncello solo BWV 1012
Simone Chiominto, violoncello
J.S.Bach: Ciaccona, dalla partita numero 2 in re minore per violino solo BWV 1004
Daniele Gorla, violino
Gli eventi di animazione nei piccoli musei a ingresso gratuito proseguiranno fino a domenica 26 marzo con un calendario di concerti realizzati in collaborazione con RomaTre Orchestra e MuSa Jazz e MuSa Classica (Sapienza Università di Roma).
L’ARA COM’ERA
Continuerà la promozione speciale per “L’Ara com’era”, in programma al Museo dell’Ara Pacis ogni venerdì e sabato dalle 19.30 alle 24. Si potrà acquistare un biglietto d’ingresso ridotto presentando il biglietto d’ingresso vidimato degli eventi di animazione del weekend nei Musei in Comune (la promozione è valida per il weekend in corso o il successivo salvo disponibilità). “L’Ara com’era” è il primo intervento sistematico di valorizzazione in realtà aumentata e virtuale di uno dei più importanti capolavori dell’arte romana, divenuto ancora più immersivo e coinvolgente. Grazie a due nuovi punti d’interesse in Realtà Virtuale, che combinano riprese cinematografiche dal vivo, ricostruzioni in 3D e computer grafica, è possibile immergersi nell’antico Campo Marzio settentrionale e assistere alla prima ricostruzione in realtà virtuale di un sacrificio romano.

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *