Roma. Campidoglio, su costi staff messo fine a sprechi passato

Diversamente da quanto riportato da importanti quotidiani, questa amministrazione sta abbattendo i costi per i collaboratori degli staff. La spesa complessiva si attesta, infatti,  a meno della metà rispetto alle precedenti giunte. Lo rende noto il Campidoglio.

I contratti stipulati dall’attuale amministrazione ex art.90 del Tuel per i collaboratori di staff del sindaco e di tutti gli  assessori producono  – al 24/1/2017 – una spesa per le casse di Roma Capitale pari a 3milioni 114mila euro mentre non è stato attivato alcun contratto ex art. 110.
Dal 2012 al 2015 le precedenti amministrazioni comunali hanno stipulato 124 contratti ex art. 110 e 187 ex art. 90 per una spesa complessiva di 29 milioni 606mila euro con una media di oltre 7 milioni e 400mila euro l’anno. Quindi più del doppio di quanto spende l’attuale amministrazione.
Infine, le delibere approvate sulla base dell’art.90 del Tuel prevedono ‘il carattere fiduciario’ del contratto. La cessazione anticipata del mandato attribuito all’assessore di riferimento costituisce condizione risolutiva del contratto. Gli incarichi stipulati ex art.90 del Tuel e i relativi compensi non sono, quindi, in alcun modo cumulabili.
Dati e cifre che certificano, in modo inequivocabile, come questa amministrazione abbia posto fine agli sprechi delle amministrazioni precedenti.
Ufficio stampa comune di Roma

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *