Renzi, De Benedetto (FI): “Da incoscienti raccontare un Paese che non c’è”

“Vedere Matteo Renzi che va in tv, il primo maggio, a dire – ancora una volta – che va tutto bene ha il sapore della beffa: è lo stesso premier al quale persino la Cgil ricorda che abbiamo una crescita da prefisso telefonico. E  dovrebbe sapere che, secondo Eurostat, siamo  penultimi in Ue per numero di laureati under 35  che trovano lavoro entro tre anni dal conseguimento del titolo. Il presidente del Consiglio parla del turismo nel Mezzogiorno ma ha già dimenticato che, poche settimane fa, ha tifato per l’astensione su un referendum che, quel modello di turismo, voleva difenderlo e tutelarlo da concessioni selvagge per la ricerca di petrolio? E quando chiede una giustizia più veloce e certa, è cosciente dei danni e della confusione che il riordino della geografia giudiziaria e la soppressione delle Corti d’appello stanno creando sui territori? Evidentemente no e racconta un Paese che non c’è, mentre a svegliare gli Italiani dalle favole ci pensano, purtroppo, le buste arancioni dell’inps”.
Federica De Benedetto, vice coordinatrice regionale Forza Italia Puglia
2 maggio 2016

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *