Quell’autoscatto in rete che disintegra la bellezza di Lucia Accoto

Nessun contegno, nessun pudore. Non c’è traccia della riservatezza, quella che affonda nell’intimo, per le ragazzine sempre più in intimo vestite e sempre più esperte di scatti ed autoscatti, ma meno consapevoli della freschezza della loro età. Le Lolite in rete, sui socialnetwork, si concedono ogni occasione pur di farsi vedere in pose ammiccanti, vestite di poco, slip e reggiseno, nelle loro camere, davanti a webcam, o addirittura nel bagno di casa. Sulla carta d’identità dovrebbe esserci scritto: patetiche. Le minori, perchè di minorenni si tratta, ostentano voluttà, rottura di tabù e barriere. Si divertono, anzi fanno a gara, per apparire predatrici audaci e attraenti. Lo sono? Ma neanche per scherzo. Sono invadenti. Sono anche di cattivo gusto come quelle donne che si autoscattano ogni santo giorno, quasi fossero le rambo della rete per ottenere quel “Mi Piace” che i più cliccano solo per pura cortesia. Bocca di rosa, labbra che si arricciano a forma di pesce per baci regalati agli “amici” e pose postate in tutti i modi: a colazione, a lavoro, a letto, nei locali, davanti casa, in ascensore. Ovunque. Tutte con braccio teso visibile per reggere il telefonico o l’Ipad per immortalarsi, tutte uguali, scatti uguali. A nessuna dell’esercito delle “Mi Piace”scatta l’orgoglio dell’originalità. Ma si sa, le foto anche artistiche, oppure quelle semplici, belle ed interessanti, sono altre. Le baby e le signore dell’autoscatto entrano, quindi, nel circuito dei socialnetwork con un modo inamidato di vivere la bellezza. Non sprigionano fascino, ma rasentano il ridicolo. E’ come avere la presunzione di sfidare tutti, senza però rendersi conto di non essere neanche in campo. Non giocano sul concetto di bellezza, lo demoliscono. Diventano solo femmine, chi più chi meno. In quel modo nessuna è veramente signora di se stessa. Lo scatto della vita dovrebbe essere anche il sorriso disteso negli occhi. Non occorre altro quando a parlare è la luminosità delle emozioni che si vivono anche nella bellezza di un tramonto, di un paesaggio. L’autoscatto le surgela! E’ perfettamente inutile, quindi, mettersi in posa a pungolare la rete perchè in questo campo si “provocano” irrimediabilmente linguaggi e modalità di espressioni diverse. Insomma commenti anche poco carini. Se si sceglie il palcoscenico di internet gli applausi ed i fischi sono più che naturali. Almeno qualcosa di genuino, dopo tanti autoscatti che dissimulano uno stereotipo di donna lontana dall’essere imitata. Per fortuna.

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus