Il Punto di Gregorio Dell’Anna: “L’ottusa politica ambientale della Regione Puglia”

Il mancato completamento da parte della Regione Puglia della filiera del riciclo dei rifiuti ha prodotto danni ambientali ed economici incalcolabili. Il riciclo dei rifiuti oltre a risolvere il problema delle discariche e consentire il recupero di ingenti quantità di energia e materie prime di fatto abbatte il costo della raccolta e smaltimento dei rifiuti che grava tutto sulla testa dei cittadini. Realizzare una corretta pratica della raccolta differenziata e un efficiente riciclo di tutte le frazioni di rifiuti differenziati di fatto alleggerisce la tassa sui rifiuti e favorisce il virtuoso esercizio del recupero.
In foto Gregorio Dell’Anna

rino dell'anna

Se in Puglia e quindi anche a Nardò i cittadini sono gravati di una esosa tassa di smaltimento dei rifiuti la responsabilità è tutta della Regione Puglia che non ha ancora dopo tanti anni autorizzato la realizzazione degli impianti per lo smaltimento ed il riciclo della frazione umida. I ritardi accumulati hanno ingenerato un enorme danno economico che in questi giorni si abbatterà sulle famiglie di molti comuni pugliesi.
E’ inaccettabile ed ingiustificabile che le conseguenze della scriteriata condotta ambientalista del Governo regionale debbano essere scaricate sulla testa dei cittadini pugliesi.
Rino Dell’Anna

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus