Punto di vista di Caterina Vitiello, candidata del M5S

Punto di vista di Caterina Vitiello, candidata del M5S per la Regione Puglia, sull’annosa questione di TAP, gasdotto transoceanico che approderà a San Foca (Marina di Melendugno – Lecce) e che da sempre la vede impegnata attivamente sul territorio. E’ una scelta di interesse politico – sostiene la candidata del M5S – Renzi ha inserito TAP nello Sblocca Italia annunciandone la strategicità, sordo al volontà del territorio e favorendo gli interessi della multinazionale, Vendola per ben due volte poteva non dare l’autorizzazione a questo gasdotto, Emiliano ha cinguettato su Twitter che il gasdotto si deve fare. Ma il discorso su TAP – conclude Caterina Vitiello lanciando una proposta alternativa – non può esaurirsi nella dialettica politica sulla ricerca di un approdo, ma deve rientrare in una visione globale e lungimirante che parta dalla domanda: quale piano energetico per l’Italia e per la regione Puglia?
22  febbraio  2015

 

 

 

3 Comments

  1. NicolaCaselli 22 febbraio 2015   ore   17:58

    Lo sciacallo in azione,e poi ci chiediamo perchè la gente volta le spalle al movimento.

  2. Marco 22 febbraio 2015   ore   20:20

    sciacalli…sciacalli ovunque

  3. CARLO 22 febbraio 2015   ore   21:17

    Finalmente un po’ di informazione reale, che si contrappone alla solita mediocrità dei media e di chi non vuole informarsi e sproloquia senza motivo, brava Caterina Vitiello

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *