PULIZIA STRAORDINARIA NELLE AREE NATURALI PROTETTE DI PORTO CESAREO

Ha avuto inizio questa settimana l’intervento straordinario di rimozione di rifiuti illecitamente abbandonati nell’entroterra e/o materiali spiaggiati sulle coste,  che rientrano nelle Aree Naturali Protette di Porto Cesareo.
L’azione si inserisce in uno specifico bando varato dalla Regione Puglia lo scorso anno e rivolto ai comuni, allo scopo di finanziare progetti validi inerenti la pulizia straordinaria delle aree parco segnalate di volta in volta.
Tra i Comuni  che hanno avuto accesso ai finanziamenti regionali, dopo presentazione di specifico progetto, in provincia di Lecce, oltre al capoluogo, ci sono Porto Cesareo, Ugento e Vernole.

pulizia 2 pulizia

Per la marina, la Regione Puglia ha stanziato € 36.132,51, cui si aggiungono € 4.000,00 di cofinanziamento comunale.
L’attività è partita con la rimozione dei rifiuti in amianto rinvenuti sul territorio compreso tra “la Strea” a “Punta Prosciutto”.
Nella giornata di oggi si procederà con la rimozione di altri rifiuti speciali non pericolosi, sulla costa sud.
“Un ringraziamento doveroso – il commento dell’assessore all’Ambiente, Paola Cazzella – va al consorzio Area Marina Protetta Porto Cesareo per la sempre pronta collaborazione nell’ideazione e realizzazione dei progetti ambientali nonché all’ufficio ambiente del Comune”.
Ufficio Stampa: Fabiana Pacella

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *