Protonterapia: parte dal Salento la nuova battaglia contro i tumori. Scendono in campo le Unioni dei Comuni della provincia di Lecce

Venerdì 14 ottobre a Campi S.na un incontro dei Presidenti delle Unioni dei Comuni della provincia di Lecce. Obiettivo: ridurre il numero dei viaggi della speranza al nord, potendo usufruire di macchinari all’avanguardia per la lotta al cancro. La nuova sfida si chiama “Protonterapia”. 
 
Lecce – Il territorio salentino vanta un triste primato, quello della più alta percentuale di tumori che sta colpendo indiscriminatamente la nostra popolazione. 
È ormai noto come molti centri di radioterapia, in tutta la Penisola, consiglino ai pazienti di curarsi presso il polo oncologico di Lecce giacché palesemente riconosciuto come uno dei centri di eccellenza in quanto dotato di un acceleratore lineare, unico strumento efficace nella cura di alcune patologie neoplastiche. 
Ma tanto altro ancora resta da fare perché l’utilizzo di taluni strumenti non sono affatto sufficienti a soddisfare la richiesta di cure che, via via, si registra sempre più in aumento.
È per questa ragione che il Salento ha bisogno di dotarsi di una nuova apparecchiatura, la terapia protonica o Protonterapia.

Egidio Zacheo Protonterapia

Tale intento deve essere, anzitutto, perseguito dalla politica. A tal fine, su iniziativa del consigliere dell’Unione, Giovanni De Luca e su sollecitazione di Massimo Rizzo (cittadino di origini novolesi ma residente a Surbo da tempo impegnato sul fronte della solidarietà sociale legata ai temi della ricerca per la lotta contro il cancro ed una sanità di eccellenza sul territorio salentino) il sindaco di Campi S.na, Egidio Zacheo, Presidente di turno dell’Unione dei Comuni del Nord Salento, si è attivato per una mobilitazione “bipartisan” per dotare l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce di un polo per la terapia protonica, convocando per Venerdì 14 ottobre p.v. alle ore 17 – nell’aula consiliare di Campi S.na – tutti i Presidenti delle Unioni dei Comuni della Provincia di Lecce con il solo fine di informare il territorio e sensibilizzare le Istituzione perché si possa presto pervenire ad una soluzione rapida, efficace ed efficiente. 
L’obiettivo è quello di pervenire ad una soluzione univoca e formulare una istanza alla Regione Puglia ed al Ministro della Sanità affinché ci si attivi in tempi rapidi e si provveda all’acquisto del macchinario che, ad oggi, è presente in sole due strutture ospedaliere in Italia, a Pavia ed a Trento. La protonterapia è un tipo di radioterapia che fa ricorso agli adroni e che utilizza un fascio di protoni per irradiare un tessuto biologico malato. Il vantaggio principale della terapia protonica è la capacità di localizzare più precisamente il dosaggio delle radiazioni ionizzanti rispetto ad altri tipi di radioterapia esterna.
Antonio Soleti

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus