Presunto ordigno nel mare di Santa Caterina

Un presunto ordigno bellico è stato ritrovato nel mare di Santa Caterina di Nardò, a 100 metri circa dalla costa, a 11 metri di profondità, nei pressi del porticciolo.
Con ordinanza del Comandante della Capitaneria di porto di Gallipoli, capitano di fregata Attilio Marita Daconto, sono stati vietati ancoraggio, balneazione, transito, navigazioni e immersioni nella zona.
L’area è interdetta in attesa delle indagini del competente servizio artificieri.
L’amministrazione comunale con il sindaco Marcello Risi e il consigliere delegato alla sicurezza Salvatore Antonazzo sta curando l’apposizione di idonea segnaletica.
I titolari di concessione demaniale hanno ricevuto immediata informazione dell’ordinanza.

porto

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *