Prestigioso riconoscimento al presidente Zelatore

E’ stato un 8 marzo davvero particolare per la famiglia del Taranto FC. Una festa della donna speciale per il presidente Elisabetta Zelatore premiata, presso l’Ippodromo Paolo VI dalla famiglia Carelli, con il prestigioso riconoscimento “Redini d’Argento”. 
Un premio per “il carisma, le capacità umane ed imprenditoriali dimostrate nella gestione di un Club calcistico appartenente ad una città alla ricerca del riscatto”. Il presidente Zelatore, intervenuta nell’occasione accompagnata dall’avv. Antonio Bongiovanni ed una delegazione di giocatori rossoblù (Ciarcià, Pambianchi, Nosa, Yeboah) ha ringraziato affermando : “E’ un riconoscimento che fa piacere perché ricevuto dalle sorelle Milva ed Anita Carelli; due donne dal grande spessore sociale, umano e sportivo, figlie dell’indimenticabile Donato Carelli che la Taranto sportiva e non conosce molto bene. Essere premiata è un motivo di emozione. I segnali di positività di questa città vanno colti anche in occasione della festa della donna; una giornata che deve ricordare le eccellenze femminili in diversi ambiti. Stasera viene premiato tutto il team che coraggiosamente porta avanti questo progetto in un momento per la città abbastanza delicato. Sono contenta di essere premiata con le altre eccellenze femminili: le ragazze del Real Statte, Silvia Semeraro, Francesca Semeraro, Rosalba Console che tanto hanno dato allo sport in termini di premialità. Ciò deve essere un viatico per la nostra città. Abbiamo tante capacità,intelligenze ed intuizioni. Bisogna avere coraggio e fiducia in se stessi. Crederci sempre deve essere il nostro motto”.
premio1 premio2
Anche i giocatori del Taranto FC, intervenuti alla cerimonia, hanno espresso i più sinceri complimenti alla Dott.ssa Elisabetta Zelatore: “Faccio i complimenti a nome di tutta la squadra  alla Società e al presidente Elisabetta Zelatore per il premio ricevuto. Il presidente – ha ribadito il centrocampista Gianpaolo Ciarcià – è una persona perbene ed una dirigente sportiva di grande caratura. Avere delle persone e dei dirigenti sensibili in ogni momento della stagione, soprattutto nei frangenti più difficili, è stato fondamentale nella rinascita della squadra. Siamo fieri di essere parte della loro famiglia sportiva”. Il centrocampista ha successivamente commentato le ultime vicende sportive: “E’ un campionato molto equilibrato e ricco di colpi di scena. Nulla è scontato ed ogni domenica bisogna sempre dare il massimo ed essere concentrati. Bisogna essere tranquilli e più uniti possibile perché il campionato non si vince adesso. Il nostro segreto? Siamo una famiglia partendo dal presidente Zelatore sempre attenta ad ogni aspetto. Non è da tutti essere seguiti ed essere considerati come uomini ed atleti sempre importanti. Quando bisogna vincere il campionato far parte di una Società forte, vicina ed unita è tanto. Anche il mister è una grande persona che capisce tantissimo di calcio. Alle volte, per umiltà, non si prende i giusti meriti. Siamo felici di lavorare con lui”.
premio4 premio3

Sulla stessa lunghezza d’onda il difensore Francesco Pambianchi: “Faccio i complimenti al presidente Zelatore per il premio ricevuto. La sosta del campionato può aiutarci e spronarci per un finale di campionato sicuramente avvincente. Non solo i difensori, ma tutta la squadra ha creato una compattezza invidiabile. I primi difensori sono gli attaccanti. C’è l’alchimia giusta per arrivare lontano nel migliore dei modi”.

Chiosa finale del difensore under Nosa e dell’attaccante Yeboah: “Il presidente si merita questo premio per i tanti sacrifici che continua a fare per riportare il Taranto dove merita; tecnicamente – evidenzia il difensore under –  devo proseguire il mio percorso di crescita. Ho tanto da imparare dal mister e dai miei compagni. Sono fortunato ed onorato di lavorare con un gruppo di persone eccezionali; uno spogliatoio sempre vicino e forte. Pensiamo partita dopo partita concentrandoci per raggiungere un grande traguardo”. 

“E’ bello assistere alla premiazione di un presidente sempre vicino alla squadra – racconta l’attaccante Yeboah – e attenta ad ogni nostra esigenza. Continueremo ad allenarci per centrare altre vittorie. Il mister ed i miei compagni sono eccezionali, perché mi sostengono sempre. Poco importa se non trovo la marcatura, l’importante è la vittoria del Taranto”. 
Prima della chiusura della cerimonia, il presidente Zelatore ha omaggiato la famiglia Carelli consegnando alle sorelle Anita e Milva due maglie da gioco personalizzate del Taranto FC.  

9 marzo 2016

Francesco Vozza
TARANTO FOOTBALL CLUB 1927 – Ufficio Stampa

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *