A Porto Cesareo il Campionato del Mondo di Moto d’Acqua

Pronti?Via! Si scaldano i motori e cresce l’attesa per il doppio appuntamento italiano e l’avvio della nuova stagione dell’UIM-ABP Aquabike World Championship GP Italy a Porto Cesareo, in Puglia, dal 2 al 4 giugno. 
Mondiale che proseguirà a Vieste, con la seconda tappa di Formula Uno GP Mediterranean, 9-11 giugno, nella centrale baia di Marina Piccola e poi trasferirsi in Cina.
L’entusiasmo e l’attenzione dei comuni interessati e degli assessorati allo Sport e al Turismo della Regione Puglia, che hanno inserito il mondiale tra i “Grandi Eventi Sportivi”, assieme alla FIM – Federazione Italiana Motonautica – e il professionale impegno di Befree Sports & More – Local Organizator, affiliata FIM –, hanno reso possibile con H2O Racing – il Promoter Internazionale, l’imponente organizzazione di ben due tappe del Campionato Mondiale di Aquabike facendo dell’Italia e in particolare della Puglia un’icona a livello mondiale nell’ambito delle moto d’acqua.
È il più straordinario e adrenalinico campionato del mondo nautico, mette alla prova la tempra dei raiders con le sue gare intense e mozzafiato dove si richiede, forza ed equilibrio, agilità di braccia e gambe e molta elasticità fisica come nello spettacolare freestyle che elettrizza il pubblico con le singole esibizioni tra manovre di No Hands – Senza braccia, Backflip, Submarine, Barrel Roll e Superman, quest’ultimo, inventato dall’italiano Roberto Mariani, che tutti aspettano assieme al campione del mondo 2016 Rashid Al Mulla.

esibizione-free-style acquabike

Mondiale Aquabike Otranto 2016 _ foto underwater _ #DomPhotographer

Mondiale Aquabike Otranto 2016 _ foto underwater _ #DomPhotographer

Mondiale Aquabike Otranto 2016 _ foto underwater _ #DomPhotographer

Mondiale Aquabike Otranto 2016 _ foto underwater _ #DomPhotographer

Mondiale Aquabike Otranto 2016 _ foto underwater _ #DomPhotographer

Mondiale Aquabike Otranto 2016 _ foto underwater _ #DomPhotographer

Forza, potenza, passione e tanto rigore sportivo sono alcuni degli ingredienti di base di questo sport che in Italia, anno dopo anno, rapisce migliaia di spettatori, ben 30 mila quelli presenti all’apertura di Otranto 2016, e di giovani che fin da piccoli si avviano alla pratica.
La grande carovana sportiva torna in Puglia per il terzo anno consecutivo unendo per la prima volta, da Sud a Nord, la regione. Si parte da Porto Cesareo con quasi 110 raiders, 220 equipaggi, 30 nazioni e tre giorni di grandi gare per tappa. A Vieste, invece, 60 i piloti professionisti partecipanti.
 Per Vincenzo Iaconianni, Pres. FIM, l’Italia ha la fortuna di poter offrire un meraviglioso contesto naturalistico per la pratica degli sport acquatici in generale; la Puglia, in particolare, in questo momento forse più di altre Regioni, offre grande attenzione, anche in termini di presenza delle Istituzioni locali a supporto dei Comitati Organizzatori di manifestazioni sportive denominate “Grandi Eventi”. Il mix di questi elementi non può che far scaturire un indubbio risultato sia dal punto di vista sportivo che mediatico.
 Nicolò di San Germano, Pres. di H2O Racing, ha affermato che l’organizzazione da parte loro di due tappe del Campionato del Mondo di Aquabike rendono l’Italia e in particolare la Puglia un’icona a livello mondiale nell’ambito delle moto d’acqua. Siamo onorati di aprire il campionato in due splendide location come Porto Cesareo e Vieste, che daranno inizio ad una stagione sportiva piena di entusiasmo e successi.
Anna Rita Zonno, pres. BeFree, un grande evento sportivo come il Mondiale di Aquabike non può essere che il miglior mezzo per promuovere il brand inPuglia365, con positive ricadute sul turismo. Ecco che le due tappe pugliesi e questo viaggio alla scoperta di territori e bellezze diventano simbolo di unione e di forza, di una regione che osa, sperimenta, promuove e interviene.
Novità 2017? A Porto Cesareo apre anche il Campionato Mondiale di Formula 2 & 3. Non resta che seguirci, questo “È un evento Mondiale”!!!

Ccredit fotografico: Danilo Calogiuri DomPhotographer,  Francesco Moscagiuli

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *