PIRP DI JAPIGIA: PRONTI A DICEMBRE I 36 NUOVI ALLOGGI DI ERP IN VIA CALDAROLA STAMATTINA IL SOPRALLUOGO DEL SINDACO E DEL VICESINDACO

Questa mattina il sindaco Antonio Decaro, accompagnato dal vicesindaco e assessore al Patrimonio ed ERP Vincenzo Brandi, dal vicepresidente del consorzio titolare dei lavori PIRP Japigia SCARL Domenico De Bartolomeo e dal direttore della ripartizione Patrimonio Maurizio Montalto, ha effettuato un sopralluogo in via Caldarola, presso il cantiere dei nuovi alloggi ERP previsti nell’ambito del PIRP di Japigia.
Si tratta di 36 appartamenti rientranti nel piano straordinario di edilizia residenziale pubblica del Comune di Bari, che prevede 226 nuovi alloggi da consegnare entro il prossimo anno (oltre ai 36 in via Caldarola, 36 nel quartiere Stanic in via Glomerelli con consegna a giugno 2016, 42 a Carbonara con consegna a giugno 2016 e 112 a Sant’Anna con consegna a gennaio 2017) e 437 appartamenti i cui lavori di realizzazione inizieranno tra 2016 e 2017 (192 in fase di convenzionamento a Sant’Anna, 225 a San Girolamo in sostituzione delle vecchie abitazioni sul lungomare a cura di ARCA, 28 per portatori di handicap previsti nell’ambito del PIRP di Japigia attualmente in fase di progettazione, 12 a Sant’Anna che consistono in un recupero di piani terra attualmente in fase di progettazione, 8 a San Pio e 8 a San Marcello).

sopralluogo_36_alloggi_erp_Pirp_via_Caldarola_2 sopralluogo_36_alloggi_erp_Pirp_via_Caldarola_1

“Stiamo cercando di dare delle risposte vere ai bisogni primari dei cittadini – ha dichiarato Antonio Decaro -. Questo cantiere chiuderà a dicembre, e in questo modo entro l’inizio del nuovo anno consegneremo 36 alloggi ad altrettanti nuclei familiari iscritti nella graduatoria comunale. Questi appartamenti si sommano agli 84 in cui oggi vivono coloro che abitavano nelle cosiddette case parcheggio di via Gentile. Grazie al piano straordinario che abbiamo predisposto, entro la fine del 2017 riusciremo a consegnare 226 alloggi di edilizia residenziale pubblica e a progettarne nei prossimi mesi altri 473 che cantierizzeremo tra la fine dell’anno e l’inizio del 2017. Presto partiremo anche con gli alloggi a prezzo calmierato previsti dal piano di housing sociale”.
“Questi 36 alloggi fanno parte di un piano complessivo – ha proseguito Vincenzo Brandi – che rientra nelle operazioni messe a punto dall’Agenzia sociale per la casa e che prevede nei prossimi anni la realizzazione di 700 nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica. Tra le iniziative che stiamo portando avanti abbiamo condotto anche un grande lavoro di contrasto all’abusivismo nei confronti di chi ha occupato illegalmente appartamenti spettanti ad altre famiglie. E le verifiche hanno dato dei buoni risultati se si pensa che, a partire da settembre del 2014, abbiamo assegnato 112 alloggi: 89 sono stati consegnati alle famiglie utilmente collocate  in graduatoria, mentre i restanti 23 sono stati assegnati in regime di emergenza abitativa. Dei 112 complessivamente assegnati, 45 sono gli appartamenti liberati a seguito dei controlli sui requisiti degli occupanti, e poi riassegnati agli aventi diritto”.
“Questo cantiere – ha concluso Domenico De Bartolomeo – costituisce un esempio del programma pubblico-privato di riqualificazione che sta investendo una parte della città. Ma è anche un esempio di come sia possibile costruire immobili di edilizia residenziale pubblica di qualità, perché le caratteristiche di questo edificio rispondono a standard elevati, gli stessi utilizzati per le altre costruzioni. Questa è l’edilizia residenziale pubblica del futuro, che peraltro avrà un buon impatto anche sul resto del quartiere”.
24 maggio 2016
ufficio stampa comune di Bari
Taggato con: , ,

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *