PICCHIA SELVAGGEMENTE I GENITORI, PREGIUDICATO NERETINO ARRESTATO

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Nardò hanno tratto in arresto un 32 enne neretino, fino a qualche giorno fa sottoposto alla sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di Nardò. Da un po’ di tempo, ed in particolare negli ultimi sei mesi, lo stesso si era reso responsabile di maltrattamenti contro familiari e conviventi, nella persona della moglie e dei genitori, e già due volte era stato denunciato per tali fatti. Nella nottata odierna, in seguito ad una telefonata di richiesta di aiuto, gli agenti del Commissariato di Nardò sono intervenuti presso l’abitazione del predetto, che stava picchiando i genitori in presenza del figlio di soli 8 anni. Al loro arrivo i poliziotti constatavano che i genitori, con gli abiti intrisi di sangue, presentavano varie ferite, mentre l’uomo, visibilmente alterato, era intento a rompere suppellettili e minacciava gli agenti, che prontamente provvedevano a bloccarlo. Sul posto sono altresì intervenuti i sanitari del 118, i quali hanno constatato che il padre aveva riportato una contusione nasale ed una ferita all’orecchio destro, mentre la madre, oltre agli evidenti segni delle percosse sul viso, riportava contusioni su entrambe le ginocchia.
Per tali ragioni l’aggressore veniva arrestato per il reato di maltrattamenti contro familiari e conviventi, e condotto presso il carcere di Borgo San Nicola di Lecce a disposizione del pm di turno dott.ssa Maria Rosaria Micucci della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce.
11 luglio 2015

foto arrestato Nardò

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *