Partirà da Lecce domenica 21 settembre il Motoraid dei Menhir – Trofeo regolarità di strada per moto d’epoca

. Il nuovo percorso, di oltre 100 chilometri, toccherà i comuni di Cavallino, Caprarica, San Donato, Sternatia, Soleto, Martano, Carpignano, Melendugno e Vernole, per concludersi nel capoluogo salentino. Ai nastri di partenza, oltre ai piloti pugliesi, anche equipaggi provenienti dalla Grecia, dalla Repubblica di San Marino, da Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna.
La partenza è fissata per le ore 8.30 da Porta Napoli. Le moto partiranno una alla volta, con un intervallo di un minuto, e defluiranno dalla città attraverso Via F. Galasso, Viale M. De Pietro, Viale XXV Luglio, Viale Marconi, Viale F. Lo Re Viale Marche e Via Leuca, per effettuare un giro di 100 Km attraversando Cavallino, Caprarica di Lecce, Galugnano, Sternatia, Solete Martano, Serrano, raggiungendo la strada provinciale 366 at¬traversando l’area dei Laghi Alimini e, via Torre dell’Orso, San Foca, Vanze ed Acaya; rien¬treranno a Lecce percorrendo Via della Cavalleria, Viale A. Moro, Via B. Croce, Via C. Bat¬tisti, Viale Cavallotti, Viale De Pietro, Via Galasso per raggiungere nuovamente Piazzetta Arco di Trionfo, presumibilmente intorno alle 13.30.

L’evento è stato presentato questa mattina all’Open Space di Palazzo Carafa. A tenere a battesimo il Motoraid dei Menhir – Trofeo regolarità di strada per moto d’epoca, è stato il sindaco di Lecce, Paolo Perrone: “Coniugare le attività sportive e le nostre bellezze è uno degli strumenti necessari per ampliare e rafforzare l’offerta turistica del nostro territorio. Ecco perché questa manifestazione rappresenta una grande occasione: non basta infatti promuovere il barocco e il mare, occorre una proposta diversificata per attrarre i mercati internazionali. Peraltro, il motociclismo è una mia vecchia passione. Sono felice di poter accogliere una cinquantina di piloti provenienti da tutta Italia”.
Doppiamente soddisfatta Nunzia Brandi, consigliere comunale di Lecce con delega allo Sport, “per la presenza di cinque donne ai nastri di partenza di questa competizione che servirà senz’altro a veicolare l’immagine del nostro territorio nel resto del Paese”.
Alla conferenza stampa erano presenti anche Cosimo Costabile, presidente del Comitato Regionale Federazione Motociclistica Italiana, Daniele Reho, presidente del Motoclub Melpinio, organizzatore dell’evento, Antonio Legittimo, responsabile tecnico dell’evento, Gino Tondo, campione italiano velocità e Alessandro Nocco, giovane pilota salentino, nel Campionato Mondiale Supersport.

Motoraid del Menhir
Il Motoraid dei Menhir nasce nel 2013 da un’idea del Moto Club Melpinio di Melpignano, nella Penisola Salentina, con lo scopo di far incontrare gli appassionati di motociclismo d’epoca in una manifestazione dinamica, strutturata secondo le regole di una gara di regolarità. Il filo conduttore è l’antica cultura messapica, di cui i Menhir presenti lungo il percorso sono l’evidente testimonianza. L’essenza del Salento, quindi, proposta in chiave agonistica ad un gruppo di appassionati conduttori di motociclette che rappresentano patrimonio storico della tecnologia italiana e internazionale degli ultimi cento anni. Il Motoraid dei Menhir rappresenta una novità assoluta per il territorio, con il valore aggiunto determinato dal numero di concorrenti e dal numeroso che ha seguito la prima edizione della manifestazione, oltre che dal livello qualitativo delle motociclette in gara. Non a caso i significativi risultati ottenuti al suo debutto hanno indotto la Federazione Motociclistica Italiana ad inserire la gara nel calendario del Campionato Nazionale Motoraid.
Non solo moto d’epoca, però. Oltre ad organizzare una delle prove del Campionato Regionale di Enduro, il Motoclub Melpinio si fa promotore anche di corsi per la sicurezza stradale ed avviamento all’enduro destinati a giovanissimi piloti.

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *