Olio tunisino, De Benedetto (FI): “Duro colpo al Made in Italy, dal Pd lacrime di coccodrillo”

In questi casi non aiuta molto il celebre “lo avevamo detto” ma l’ok definitivo di Strasburgo al provvedimento che autorizza l’aumento dell’ import di olio tunisino, a dazio zero per ulteriori 35mila tonnellate, non ci coglie impreparati. Per primi, da Forza Italia, infatti, avevamo denunciato i rischi di frodi e il duro colpo che per il mercato avrebbe rappresentato l’ingresso di ingenti quantitativi di prodotto a basso costo; lo avevamo fatto a Lecce alla presenza – tra gli altri – di Coldiretti e Confagricoltura e la nostra delegazione ha coerentemente espresso voto contrario in assemblea. Le attuali manifestazioni di dissenso del Ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina, invece, ricordano molto le ben note lacrime di coccodrillo, dal momento che era stato il suo stesso partito a votare a favore della decisione.

De Benedetto Forza Italia1

Ribadiamo la assoluta condivisione del principio di vicinanza e solidarietà ad un Paese come la Tunisia, alle prese con la spirale del terrorismo, ma anche la totale contrarietà nei confronti di una misura che ancora oggi riteniamo inefficace a tal fine ed in grado di mettere gravemente in difficoltà il nostro comparto produttivo e l’economia del Mezzogiorno, come le reazioni delle associazioni di categoria di queste ore confermano. Ci auguriamo che siano i regolamenti attuativi a scongiurare scenari facilmente ipotizzabili.
Federica De Benedetto, vice coordinatrice regionale Forza Italia Puglia.
10 marzo 2016

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *