Novoli (Le) prima nazionale del nuovo spettacolo dell’attore salentino Ippolito Chiarello, per la regia di Michelangelo Campanale e la drammaturgia di Francesco Niccolini, dedicato ai miti del rock scomparsi a 27 anni.

Prosegue la stagione di teatro, musica e danza del Teatro Comunale di Novoli, in provincia di Lecce. Sabato 10 marzo  (ore 21 – ingresso 10/8 euro) appuntamento da non perdere con la prima nazionale di “Club27“, nuovo progetto dell’attore salentino Ippolito Chiarello. Lo spettacolo – dedicato ai miti del rock scomparsi a 27 anni (Jimi Hendrix, Kurt Cobain, Robert Johnson, Jim Morrison per citarne alcuni tra i più celebri e amati) – è coprodotto da Nasca Teatri di Terra e Tra il dire e il fare/ La luna nel letto, per la regia di Michelangelo Campanale e la drammaturgia di Francesco Niccolini. Dopo lo spettacolo si festeggerà questa nuova avventura a ritmo di musica, rigorosamente rock, con la degustazione del cocktail Club27 creato per lo spettacolo dal Cocktail Bar Quanto Basta di Lecce e un buffet offerto dal Bar Martinucci.

Un uomo radio. Una consolle da dj, un microfono. E delle storie, da raccontare preferibilmente di notte. Storie di grandi miti, autentiche stelle: quelle del rock, quelle del Club 27. Leggende del rock, di cui sappiamo tutto ma che abbiamo voglia di ascoltare ancora una volta. One more time, come i bambini che ogni sera hanno bisogno delle stesse fiabe per addormentarsi. Racconti, canzoni, parole, dediche, tutto intrecciato e soprattutto intriso delle storie delle star esplose in cielo (o agli inferi), nel loro ventisettesimo anno di età: Jimi Hendrix, Kurt Cobain, Robert Johnson, Jim Morrison, e tutti gli altri del club. E questa notte sono in ottima compagnia, dato che insieme a loro vengono evocati anche Jeff Buckley, Elvis Presley, Andy Warhol. Ippolito Chiarello – nei panni di un dj notturno – riporta in vita i miti del club 27 attraverso la loro musica, le parole, le suggestioni di una notte molto rock, senza tempo e senza spazio, in cui protagonista è il teatro e il suo pubblico, e il sogno più bello che un attore, e un dj, possono sperare di sognare.

«Ho sempre avuto una passione per i miti, gli eroi e i supereroi: gli immortali, insomma. Ho sempre pensato poi che i miti della musica, in particolare quelli del Club 27, gli immortali per eccellenza, a volte, in preda al loro distruttivo delirio di onnipotenza e nonostante le loro vite tragiche e “mortali”, sono stati supereroi con poteri straordinari, capaci di creare opere che ci salvano attraverso la loro bellezza», dice l’uomo radio. «Vi racconto storie di miti, quelli maledetti, forse perché sono loro gli ultimi ad averci lasciato in eredità una storia. Forse avrei voluto essere uno di loro. Mi affascina la loro musica. Mi stuzzica la loro biografia. In fondo i numeri li avrei avuti: del resto, sono nato pochi giorni prima di Kurt Cobain… lui all’estremo nord dell’Europa, e io all’estremo sud. Sarà stato a causa di questo subliminale contagio epocale che i germi delle loro vite e la magia della loro musica si sono depositati dentro di me già da bambino. Chissà… Non lo so come è andata esattamente. Soltanto una cosa mi è chiara: ormai, tutto questo è diventato un’ossessione. Una magnifica ossessione».

Ippolito Chiarello è un artista pugliese che spazia dal teatro al cinema, alla musica. In questi campi si è cimentato principalmente come attore, ma ha praticato anche la strada della scrittura, della regia e della formazione, anche in ambito di disagio sociale. Il suo percorso di ricerca (spettacoli, progetti, formazione) si focalizza nel recupero della relazione pubblico-artista e ha generato la modalità del Barbonaggio Teatrale, strumento di diffusione, distribuzione e promozione del teatro. Rappresentato in più di 300 città italiane, in molte capitali europee e in Canada è ormai diventato vero e proprio movimento teatrale ed è stato segnalato per il Premio UBU e Premio Rete Critica 2014. Un nuovo strumento di diffusione, distribuzione e promozione del teatro. Nel 2014 fonda la Compagnia Ammirata che, ispirandosi al Barbonaggio come esperienza individuale, porta in forma collettiva il teatro e gli allestimenti anche in strada.

La stagione del Teatro Comunale di Novoli rientra nell’articolato progetto “Passi comuni“, ideato e curato da Factory Compagnia Transadriatica e Principio Attivo Teatro, vincitore del bando triennale per lo spettacolo dal vivo e le residenze teatrali della Regione Puglia, realizzato in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese e che coinvolgerà sino al 2019 oltre al Comune di Novoli anche quelli di Campi Salentina, Trepuzzi e, in collaborazione con l’Associazione Kairos, Ruffano.

Info e prenotazioni
3277372824 – 3403129308 – 3403769613 –  3200119048
teatrocomunaledinovoli@gmail.comwww.teatrocomunaledinovoli.com

Ufficio stampa

Società Cooperativa Coolclub

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus