Novoli: 17 e 18 Aprile, Spettacolo “GRAMSCI Antonio detto Nino”

La stagione della città di Novoli organizzata dal Teatro Pubblico Pugliese prosegue con i suoi appuntamenti fino al 9 maggio, tutti al Teatro Comunale in programma alle ore 21.00; si sono susseguiti diversi appuntamento, l’ultimo, Fibre Parallele con il duro e suggestivo LO SPLENDORE DEI SUPPLIZI, andato in scena il 14 marzo scorso.
Si prosegue con l’appuntamento di domani 17 e sabato 18 con GRAMSCI Antonio detto Nino diretto da Francesco Niccolini e Fabrizio Saccomanno; a seguire il 24 aprile la Compagnia Makaria presenta il suo ANTIGONE: IL POTERE DEI LEGAMI di Marco Antonio Romano.
A conclusione della stagione di Novoli, venerdì 8 e sabato 9 maggio, il Teatro Comunale ospiterà OPERA NAZIONALE COMBATTENTI di Giuseppe Semeraro.

Gramsci Antonio detto Nino racconta frammenti della vita di uno degli uomini più preziosi del Novecento. Vita assolutamente privata: sullo sfondo, e solo sullo sfondo, il tormentoso rapporto con il PCI e l’internazionale socialista, le incomprensioni con Togliatti e Stalin. E l’ombra di Benito Mussolini. In primo piano invece la feroce sofferenza di un uomo che il fascismo vuole spezzare scientificamente, che vive una disperata solitudine, e in dieci anni di prigionia, giorno dopo giorno, si spegne nel dolore e nell’assenza delle persone che ama: la moglie Julka, i figli Delio e Giuliano. Il primo lo ha visto piccolissimo, il secondo non lo ha nemmeno mai conosciuto. Proprio le bellissime lettere ai suoi figli sono state il punto di partenza: tenerissime epistole a Delio e Giuliano, ai quali Gramsci scrive senza mai nominare il carcere e la sua condizioni fisica e psichica, dando il meglio di sé come uomo genitore e pedagogo. Ma accanto a queste, le lettere di un figlio devoto a una madre anziana che lo aspetta in Sardegna e non capisce. Le lettere di un fratello. Di un marito. Il corpus delle lettere di Antonio Gramsci ai familiari è un capolavoro di umanità, etica, onestà spirituale e sofferenza, un romanzo nel romanzo, che apre a pensieri, dubbi, misteri che raccontare in teatro è avventura sorprendente. Lo spettacolo, distribuito da Thalassia, è realizzato con laconsulenza scientifica di Maria Luisa Righi della Fondazione Gramsci con la collaborazione di Carcere di Turi (Bari), Festival Collinarea (Lari), L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, I cantieri dell’Immaginario – L’Aquila, Thalassia – Residenza Memoria migrante di Mesagne.

BIGLIETTI
Platea e Palchi centrali: INTERO € 10,00 / RIDOTTO € 7,00
Palchi Laterali e Loggione: € 7,00

17 aprile 2015

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus