Vox Populi: Nella città dei Dotti Medici e Sapienti

Di Aladino Aloisi, 30 gennaio 2016
Ieri mattina ,mio malgrado, mi sono trovato ad assistere ad un’opera teatrale tragicomica che si è svolta nell’aula consiliare del comune di Nardò. I burattini utilizzati dall’abile e scaltro Mangiafuoco sono stati gli attori principali, il quale, muovendo i fili e dando voce, a turno, ai vari Pulcinella , Colombina, Rugantino ed Arlecchino ha portato in scena un’operetta magnifica nella sua programmazione ma tragica e vergognosa nel risultato ottenuto. Personaggi, che dall’alto del loro scranno e della cultura che si attribuivano, dileggiavano e schernivano la mancanza di conoscenza( ignoranza) del cittadino neretino in merito ad opere da costruire e da realizzare (condotta sottomarina con scarico al mare). Per loro disgrazia,come spesso accade, nel ripetere a memoria senza conoscere i contenuti di una storia si può incorrere spesso in errore e confezionare notizie quanto meno non veritiere. Affermare più volte, nel corso dei vari interventi, di affinamento in tabella 4 dei reflui urbani provenienti dai comuni di Nardò e Porto Cesareo e delle marine di S.Maria al Bagno e S. Isidoro significa dare false indicazioni o non conoscere il Protocollo d’Intesa che si è firmato a settembre e ieri approvato. Sfido chiunque a trovare nel contenuto protocollare indicazioni che possano far pensare a tale tipologia di affinamento, anzi è espresso a chiare lettere che i depuratori di Nardo’ e Porto Cesareo saranno potenziati e strutturati per garantire acque trattate in tabella 1 e 2. Questo punto e’ fondamentale per far cadere anche la promessa e la volontà futura di riutilizzo dei reflui di scarico in agricoltura ,visto che il D.lgs. 152/06 e’ chiaro ed inequivocabile per queste problematiche , per altro la regione Puglia lo ha rivisto anche in maniera più restrittiva, nello stesso è stabilito che le acque in Tabella 1 e 2 possono essere immesse nei corsi d’acqua superficiali , nel salento Canale Asso e Samari, od in mare ma non nel suolo o sottosuolo dove è necessario un affinamento superiore ed una qualità delle acque descritte dalla tabella 4  e certamente non di livello inferiore. Procedendo con la lettura del Protocollo di Intesa sottoscritto dall’elitè cittadina appare lampante anche che la sbandierata vittoria sull’allungamento della condotta marina è solo una promessa priva di fondamento. Difatti leggendo la parte interessata “ l’allugamento della condotta sottomarina di scarico- sino a 2000(duemila metri), o la maggiore lunghezza che si rendesse necessaria, a seguito degli esiti dell’approfondimento meteomarino di cui al successivo punto 4)” non solo non è stato stabilito con certezza il prolungamento ma,lo stesso, sarà sottoposto al giudizio di uno studio di “approfondimento meteomarino” da eseguire( “punto 4”) dopo l’approvazione dei vari progetti da parte dell’amministrazione comunale e dopo l’inizio dei lavori ….in parole povere , per semplificare il contenuto e fare un’esempio calzante, prima si ottengono le licenze edilizie per costruire una casa, si iniziano i lavori ed in corso d’opera si approfondiscono gli studi sulla staticità dell’edificio. Il popolo “ignorante” è servito le pillole di saggezza distribuite, la condotta approvata e l’operetta terminata.
Rimango perplesso sul fatto che alcuni personaggi andati in scena, dopo aver dimostrato la contrarietà al progetto ,con le parole, avuta la possibilità di contrastare e non far approvare il Protocollo dal Consiglio, con le azioni, la loro uscita dal palcoscenico avrebbe interrotto lo svolgimento dell’operetta ,siano rimasti fermi ed indolenti aspettando che la tragedia volgesse al termine e si realizzasse. Pensare che fosse un copione già scritto nel quale ognuno dei protagonisti abbia svolto il suo compito alla perfezione senza intoppi o colpi di scena a questo punto un fatto tristemente assodato.

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus