Nardò:installato dissuasore mobile all’altezza della Chiesa della Purità, “proteggerà” ulteriormente la Ztl

Arriva il secondo dissuasore mobile nel centro storico, con l’obiettivo di limitare più rigorosamente il traffico nella Ztl. È stato installato all’inizio di via Sambiasi (a pochi metri dalla Chiesa di Santa Maria della Purità) ed entrerà in funzione a breve, non appena verrà completato il collegamento ad opera del gestore di energia elettrica. L’accesso da questo varco sarà riservato ai soli residenti e autorizzati. L’amministrazione comunale è impegnata a ridurre il traffico automobilistico di attraversamento del cuore antico della città, sia per una ragione di maggiore vivibilità dello stesso, sia a tutela del basolato e degli edifici più antichi, sottoposti alle continue vibrazioni determinate dal passaggio delle vetture. L’installazione del secondo dissuasore, oltre a quello posto a tutela del varco di accesso all’inizio di corso Vittorio Emanuele, si affianca naturalmente ai controlli ciclici della Polizia Locale.
dissuasore 2 dissuasore 1
“È chiaro che oltre a impedimenti di tipo fisico – evidenzia l’assessore alla Mobilità Graziano De Tuglie – avremmo bisogno di un senso civico più maturo e responsabile da parte dei cittadini. Ma l’obiettivo della tutela del nostro centro storico è molto importante e ovviamente sono necessari tutti gli strumenti. Compreso il dissuasore mobile, che contiamo di attivare al più presto possibile, anche sollecitando il gestore di energia elettrica. Siamo impegnati poi a reperire fondi utili all’attivazione del sistema di controllo tramite telecamere, che sono state installate da tempo, ma per le quali non è mai stato acquistato il software necessario per farle funzionare. Come chi acquista la frusta non avendo il cavallo. In ogni caso, la Ztl non può restare sulla carta e deve essere una grande opportunità per difendere la parte più antica e preziosa della città e per renderla sempre più vivibile e accogliente”.
“Il grande tema della difesa e valorizzazione del centro storico – spiega il consigliere con delega alla valorizzazione del centro storico Cesare Dell’Angelo Custode – passa necessariamente da questa strada, cioè inibire quanto più possibile l’accesso alle auto. L’amministrazione, con l’aiuto dei cittadini, sta componendo i pezzi del mosaico che farà tornare a splendere la zona monumentale e tutto il centro antico”.
Ufficio Stampa

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *