Nardò: una sede per la Banda “Terra D’arneo”

Diffidate dalle IMITAZIONI
Da questa estate, qualche concittadino più attento, ha notato un certo cambiamento nell’ambito bandistico mentre magari a qualcuno è sfuggito qualcosa. Così, cogliamo l’occasione per chiarire un po’ le idee e far luce su quello che sta succedendo in questo periodo, nella banda, a livello locale.
Il concerto bandistico “Terra d’Arneo” città di NARDO’, è una REALTA’.
Tutto inizia quando 6 giovani neretini, decidono che non è più possibile accettare che Nardò, non abbia un concerto bandistico autoctono.
I più attenti fanno notare che la banda, fra servizi funebri ed ecclesiastici, c’è sempre stata a Nardò
Ma attenzione.
La banda presente prima sul territorio, non era quella della nostra città ma faceva riferimento ad un’altra associazione di un altro paese. Ed è proprio questo il punto. I giovani musicisti di Nardò si sono fatti una domanda: Perché una città così grande come la nostra, non ha una sua banda con sede, riferimenti e musicisti del posto?
E fu così che da Luglio, Daniele Ruggeri, Matteo Ingusci, Enrico Manieri, Felice Inno, Andrea De Giorgi e Luca Pano (con il beneplacito di Piero Plantera, responsabile dell’associazione musicale) decidono di prendere in mano le redini di quel che resta della vecchia banda “Terra D’Arneo” e di riportarla in vita. L’inizio non è stato dei più semplici, fra sgambetti in corsa e invidia altrui, ma i ragazzi si sono fatti coraggio e sono andati avanti con le proprie forze.
Buona la prima. Festa di S. Gerardo. Il concerto bandistico fa la sua prima uscita lasciando tutti a bocca aperta. Musicisti in ordine e per file parallele, niente cellulari o chiacchiericci: si pensa solo a suonare! 26 elementi, tutti con un nuovo abbigliamento, più fresco e al passo con i tempi ma soprattutto con lo stemma della nostra città sul petto! Anche sugli strumenti, ora, spicca perentorio il nostro toro!
Applausi e.. Bis! Anzi.. Tris!! Festa patronale di San Gregorio e San Giuseppe patriarca a conferma che, i risultati arrivano, se le cose vengono fatte bene e alla luce del sole, con onestà, impegno, costanza e con qualche piccolo sacrificio. L’associazione musicale con annesso concerto bandistico, a questo punto, torna ai fasti di una volta. Riportando a Nardò la centralità della banda, cosa che mancava da qualche anno.
Il prossimo step. L’associazione musicale ora aspetta che l’amministrazione comunale, mantenga la promessa fatta nei mesi scorsi e dia la possibilità ai loro iscritti di poter usufruire di una sede, la quale, poi, dovrebbe diventare focolaio di iniziative e processi, atti a facilitare l’avvicinamento dei giovani al mondo della musica e della realtà bandistica. I ragazzi in questione, con l’ausilio della sede, si sono prefissati alcuni obbiettivi. Attivare nel breve/medio periodo corsi di avviamento alla musica, laboratori musicali creativi, dare tutto il supporto possibile per agevolare la nascita di band e sfruttare l’associazione come veicolo per nuovi eventi culturali e manifestazioni artistiche.
Ora non ci resta che andare avanti e perseguire il sogno. Nel frattempo l’appuntamento che vi diamo, è per il 25 aprile, prossima uscita pubblica del Concerto Bandistico “Terra D’Arneo” città di NARDO’!
Info. Ass. Musicale “Terra D’Arneo” responsabile: Piero Plantera 3273863322
Info. Conc. Bandistico – capobanda artistico: Daniele Ruggeri 3407371973
Matteo Ingusci
12 aprile 2015

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus