A NARDO’ UN CORSO DI DIFESA E SICUREZZA PERSONALE PER LE DONNE. Si terrà a marzo e aprile, iscrizioni entro il 23 febbraio

Un corso di difesa e sicurezza personale riservato alle donne, organizzato dall’Asd Cobra Verde e patrocinato dall’amministrazione comunale, si terrà a Nardò nei mesi di marzo e aprile. Si tratta di una iniziativa nata in collaborazione con l’assessorato ai Servizi Sociali e il consigliere comunale con delega allo Sport Antonio Tondo. Il corso è gratuito, riguarderà vari aspetti della difesa e della sicurezza personale (posizioni e atteggiamenti corretti del corpo, spostamenti fondamentali, corretto atteggiamento mentale, sistemi di parata e schivata, di percussione, di leva articolare, di digitopressione, oltre a nozioni giuridiche di autodifesa) e al termine dello stesso verrà rilasciato un attestato di partecipazione. L’Asd Cobra Verde è una scuola di arti marziali nata a Nardò nel 2005 che, sotto la direzione del maestro Fernando Peruzzi, insegna le discipline dello shaolin kempo kung-fu, ju-jitsu difesa personale, sandà e kickboxing. Le iscrizioni al corso di difesa e sicurezza personale sono possibili entro il 23 febbraio contattando il numero di telefono 389 3497375. Dopo questa data sarà organizzato un incontro orientativo tra tutti gli iscritti per concordare insieme, sulla base delle disponibilità, i giorni di frequenza. A ogni partecipante sarà offerta copertura assicurativa.
“Mi auguro che le donne della nostra città partecipino numerose al corso – sottolinea il consigliere Antonio Tondoperché sapersi difendere è un diritto della donna. È un corso gratuito e tenuto da professionisti preparati e competenti. Il tema della violenza, purtroppo, è molto attuale e se ci sono strumenti, anche pratici, per neutralizzare in qualche modo le conseguenze, è bene favorirli. L’Asd Cobra Verde ci ha dato questa bella opportunità e l’amministrazione comunale è lieta di sfruttarla”.
“La violenza sulle donne naturalmente merita innanzitutto interventi di carattere culturale e sociale – spiega l’assessore alle Politiche Sociali Maria Grazia Sodero – cioè di analisi e aggressione delle motivazioni che spingono a gesti e atti di violenza. Ma è chiaro che c’è un deficit della nostra società che purtroppo non ci consente di prevenire sempre e comunque il fenomeno, costringendoci a fare i conti con la realtà della violenza. Ecco perché un corso di autodifesa è importante e mi auguro che in tante vogliano frequentarlo”.
   Ufficio Stampa comune di Nardò

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *