Nardò: Presentata la stagione di prosa 2016/2017, abbonamenti e biglietti costeranno meno

È stata presentata a Palazzo Personè la stagione di prosa 2016/2017 del Teatro Comunale di Nardò, organizzata dal Comune di Nardò e da Teatro Pubblico Pugliese con la collaborazione di Terrammare Teatro. Il primo dei sei spettacoli è in programma il 14 dicembre e vedrà protagonista Massimo Ghini, cui seguiranno nomi del calibro di Lello Arena, Daniele Pecci, Simone Cristicchi, Francesco Pannofino. Presentata, inoltre, la Scena dei ragazzi 2016/2017, la rassegna domenicale dedicata ai più piccoli e alle famiglie, anche questa con titoli di grande richiamo e compagnie tra le più importanti del teatro “giovane”.
“La stagione di prosa – ha evidenziato l’assessore alla Cultura Francesco Planteraè un investimento sulla cultura ed è anche un segno distintivo della città che vogliamo costruire. Siamo molto soddisfatti del cartellone che siamo riusciti a mettere in piedi, con una grande attenzione alla qualità dei titoli e degli interpreti. Il programma è variegato e molto interessante. Oltre i contenuti, sono due le scelte con cui abbiamo voluto caratterizzare la proposta teatrale. La prima è la riduzione del 10% del costo di biglietti e abbonamenti, la seconda è l’eliminazione degli ingressi di favore”.

conf_1__(3)

“Devo ringraziare tutti coloro che hanno lavorato alla costruzione di questo cartellone – è il commento del sindaco Pippi Mellone – che non vediamo l’ora di inaugurare. Rivendico le scelte di qualità sui nomi e sui titoli, ma anche quelle sulla riduzione dei costi di biglietti e abbonamenti e sulla eliminazione degli ingressi di favore agli amministratori, perché crediamo in un teatro aperto e accessibile e non a quello elitario che è stato a Nardò sino a ieri”.
“È una stagione teatrale ricca di nomi e di qualità – ha detto Sante Levante, direttore di Teatro Pubblico Pugliese – con personaggi molto celebri e altri un po’ meno, con temi allegri e altri di grande impatto emotivo come l’Ilva o l’immigrazione. Sono certo che il pubblico risponderà numeroso e con entusiasmo”.
“Dal 2008 siamo impegnati qui a Nardò – hanno sottolineato Silvia Civilla e Marco Alemanno, responsabili di Terrammare Teatro – e abbiamo visto crescere questa rassegna e soprattutto quella dedicata ai bambini, che ormai vede giungere le scuole da Monteroni, Grottaglie, dal sud Salento e da altri comuni. Stiamo raccogliendo i frutti anche sotto il profilo dell’apprezzamento del pubblico, che quest’anno con Quarta Parete è cresciuto anche grazie all’impulso dato da questa amministrazione”.
I costi per biglietti e abbonamenti, rispetto alle scorse stagioni, sono diminuiti di circa il 10%. Il biglietto per i posti di platea e palco centrale è di 14 euro (12 il ridotto), per palco laterale 12 euro (10 il ridotto), per proscenio e loggione 8 euro. L’abbonamento ai sei spettacoli costa 71 euro (59 il ridotto) per platea e palco centrale, 59 euro (49 il ridotto) per palco laterale, 43 euro per proscenio e loggione. La campagna abbonamenti partirà lunedì 28 novembre con i seguenti orari: da lunedì al venerdì dalle ore 16 alle 19. Sono 150 i posti riservati agli abbonamenti e ogni appassionato potrà acquistare al massimo due abbonamenti. I biglietti per il primo spettacolo saranno messi in vendita da lunedì 5 dicembre. In genere saranno in vendita sette giorni prima della data dello spettacolo, ogni martedì e giovedì, dalle ore 16 alle 19, e a partire da tre ore prima dell’inizio dello spettacolo. Altra novità importante è la decisione dell’amministrazione comunale di rinunciare a ogni diritto di prelazione su biglietti e abbonamenti, omaggi e altri vantaggi per il sindaco, gli assessori, i consiglieri comunali.
                                                                                                                 Ufficio Stampa
Taggato con: , ,

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *