Nardò, multe nel centro storico. Graziano De Tuglie “nessuno si è minimamente preoccupato della Ztl e dei suoi divieti.” Polizia Locale in azione nella giornata di ieri, l’assessore annuncia la fine della tolleranza

Sono ripartiti i controlli all’interno della Zona a Traffico Limitato del centro storico cittadino, tornata da tempo area di accesso e parcheggio selvaggi. Ieri mattina, agenti della Polizia Locale hanno monitorato le vie interessate dall’ordinanza istitutiva della Ztl e dei relativi divieti di circolazione e sosta e hanno elevato una decina di multe, in particolare in Corso Garibaldi e in piazza Pio XI. Com’è noto, tra le varie prescrizioni, non è consentito l’accesso veicolare e la sosta nell’area Ztl nel tempo compreso tra le ore 20 del giorno prefestivo e le ore 6 del giorno successivo a quello festivo. Tali controlli avverranno ora con sistematicità.
“Mi pare che negli ultimi tempi – commenta l’assessore alla Mobilità Graziano De Tuglie – nessuno si sia minimamente preoccupato della Ztl e dei suoi divieti. L’area pedonale è importantissima, perché eleva gli standard di tutela e difesa dei beni dell’area antica della città e della sua vivibilità sociale e ambientale. Ma ha un senso solo se concretamente esiste, non solo sulla carta o su inosservati segnali di divieto. Confidiamo nel senso civico dei neretini e nella fine di abitudini dure a morire, ma non possiamo consentire che nelle ore dei divieti si circoli e si parcheggi impunemente a ridosso di chiese e monumenti. Con l’intervento di ieri inauguriamo un ciclo di controlli sistematici, che mi auguro possano indurre tutti al rispetto della Ztl. In attesa di poter avere a disposizione un sistema di controllo degli accessi per mezzo di videocamere, come avviene ormai in moltissime città”.
Ufficio Stampa Comune di Nardò, 29 agosto 2016

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *