NARDO’: “MICROCHIP E USO CORRETTO DEI CESTINI PER GLI ESCREMENTI”. Campagna di sensibilizzazione sugli obblighi dei proprietari dei cani. In arrivo controlli e multe

L’amministrazione comunale torna a sollecitare sugli obblighi e i doveri che riguardano i proprietari dei cani, alla luce di comportamenti non proprio irreprensibili e di una imminente intensificazione dei controlli da parte della Polizia Locale e delle Guardie Zoofile Aeop finalizzati a punire i trasgressori e garantire a tutti una città pulita. A dicembre scorso, com’è noto, è stata installata in città una trentina di contenitori (con dispenser dei sacchetti) per la raccolta delle deiezioni canine, a servizio proprio di chi porta a spasso il cane. I contenitori sono facilmente individuabili in prossimità di aree verdi e marciapiedi, in particolare nelle vicinanze delle scuole e degli spazi dove notoriamente i padroni portano a spasso i cani, e seguono una mappa che “copre” il centro urbano e le zone periferiche. Una bella novità per il decoro e la pulizia della città che però in qualche caso non è bastata a smuovere la sensibilità e il senso civico di qualcuno.

manifesto cani

“Molti cittadini – spiega l’assessore all’Ambiente Graziano De Tuglie – usano correttamente questi cestini e hanno rapidamente imparato a usufruirne, ma qualcuno continua a farne a meno contribuendo a sporcare strade e marciapiedi. Una dimostrazione di inciviltà che naturalmente paghiamo tutti. Spero davvero che non accada più, anche perché ricordo che l’omessa detenzione dell’attrezzatura idonea per la raccolta delle deiezioni e la stessa omessa raccolta sono comportamenti sanzionabili secondo il Regolamento di Polizia Urbana e in considerazione di questo la nostra Polizia Locale e le Guardie Zoofile Aeop stanno intensificando i controlli relativi”.
“Un richiamo alla collaborazione e al senso civico è doveroso – aggiunge il consigliere comunale con delega al Randagismo Gianluca Fedeleperché tenere o adottare un cane è un gesto bellissimo, ma comporta anche dei doveri non trascurabili. Oltre a tutto ciò che concerne la raccolta delle deiezioni, c’è il problema dei cani senza microchip. L’omessa dichiarazione del cane all’anagrafe canina è punita con una sanzione di 77 euro e consente di evitare, ad esempio, di non avere garanzie sul ritrovamento del proprio animale in caso di smarrimento. Una città migliore si vede anche da queste cose”.
                                                                                                      Ufficio Stampa

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus