NARDÒ META DEL TURISMO SCOLASTICO. Educational tour di insegnanti e presidi, visite a Nardò, Portoselvaggio e Isola dei Conigli

Sabato 8 e domenica 9 ottobre un nutrito gruppo di insegnanti e presidi degli istituti di scuola media inferiore e superiore della Puglia (soprattutto della provincia di Bari) e del centrosud Italia (Lazio, Abruzzo e Campania) saranno a Nardò per un educational tour alla scoperta del territorio costiero. L’obiettivo è quello di consentire l’esperienza diretta dei luoghi, la conoscenza di persone e la scoperta di idee e spunti utili alla programmazione dei viaggi d’istruzione e delle visite guidate dei rispettivi istituti, evidenziando la bontà e l’affidabilità del prodotto culturale e turistico. L’iniziativa è organizzata dall’azienda di servizi turistici Vie del Mediterraneo nell’ambito del progetto messo a punto e finanziato dal Sac Arneo e Costa dei Ginepri per la valorizzazione del turismo costiero. Si tratta di un progetto che intende implementare la dimensione turistico/culturale del Sac e qualificare l’intero sistema ambientale e culturale. Il programma del tour prevede l’arrivo della delegazione nel primo pomeriggio di domani, sabato 8 ottobre, presso il Blu Salento Village di Sant’Isidoro, il trasferimento e la visita a Nardò e al suo centro storico. Domenica 9 ottobre è prevista la visita all’Acquario del Salento di Santa Maria al Bagno, al parco di Portoselvaggio e all’Isola dei Conigli di Porto Cesareo. Tra gli itinerari possibili per viaggi d’istruzione sui temi delle risorse culturali, marine e naturalistiche del territorio di Nardò e dell’arco jonico-salentino, la visita all’Acquario del Salento, alla Palude del Capitano e all’Area Marina Protetta di Porto Cesareo, la visita al parco di Portoselvaggio e all’Area Marina Protetta, la visita più ampia all’Area Marina Protetta, al barocco leccese e al parco di Portoselvaggio.
                “Le enormi possibilità di questo territorio sotto il profilo culturale e ambientale – ricorda l’assessore alla Cultura e al Turismo Francesco Planterasi sposano benissimo con le esigenze didattiche e formative dei viaggi d’istruzione degli istituti scolastici. Sono convinto che sia un profilo importantissimo su cui lavorare e investire per far crescere turisticamente Nardò e il suo territorio. Peraltro, in un segmento che ci sta particolarmente caro e che già sta dando i suoi frutti, cioè quello della destagionalizzazione”.
                                                                                                                 Ufficio Stampa

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *