Nardò: Mellone incontra il direttore generale della Asl Lecce Silvana per un confronto su necessità e urgenze della sanità neretina

Il sindaco Pippi Mellone ha incontrato il direttore generale della Asl Lecce Silvana Melli per un confronto ad ampio raggio su necessità e urgenze della sanità neretina. L’incontro era stato richiesto dallo stesso primo cittadino ed è servito a formalizzare le istanze che l’amministrazione comunale ha avanzato alla responsabile della Asl Lecce, anche rispetto alle previsioni e alle scadenze del protocollo del 2013. Ecco, per punti, la piattaforma delle richieste:
• Rispetto del protocollo d’intesa del 2013 per la riconversione della struttura ospedaliera di Nardò in struttura territoriale, soprattutto per quanto riguarda gli ambulatori specialistici non ancora attivati (ad esempio, Chirurgia vascolare);
• Garantire le attività dei service medici;
• Garantire le attività dei service chirurgici in misura congrua al soddisfacimento della domanda, previa adeguata copertura di personale per quanto riguarda gli anestesisti;
• Potenziare gli ambulatori di Radiologia e di Ortopedia con operatività H12 (oggi sono aperti H6, dalle 8 alle 14), con il duplice obiettivo di abbattere le liste d’attesa e consentire di ampliare la confluenza verso il PPI e quindi il numero di accessi allo stesso (alzando, dunque i parametri di operatività dello stesso e quindi le percentuali di sopravvivenza);
• Garantire due ambulanze medicalizzate;
• Portare alla dotazione standard di 20 posti letto Lungodegenza e garantirne l’operatività sino all’attivazione della RSA R1, prevista dal protocollo (per l’attivazione della quale verranno utilizzate le risorse impiegate nella stessa Lungodegenza);
• Attivazione dell’Unità di Degenza territoriale (12 posti letto) e di una Unità Centro Risvegli Suap-Cga (10 posti letto).

Incontro Mellone-Melli

Silvana Melli ha manifestato al sindaco Mellone una disponibilità di massima nei confronti di queste richieste e l’impegno a individuare risorse (soprattutto di personale) che possano soddisfare le varie esigenze. Ha invitato inoltre l’amministrazione comunale a misurare concretamente le richieste rappresentate con le esigenze operative dei reparti e degli ambulatori, attraverso un confronto con il direttore del Distretto di Nardò Cosimo Esposito. L’incontro è stato già fissato per venerdì 30 settembre alle ore 14 e al termine dello stesso l’amministrazione comunale “aggiornerà” il quadro delle richieste alla luce delle indicazioni pratiche e operative fornite da Esposito. Quindi si tornerà a un tavolo a tre tra Comune, Asl Lecce e responsabile del Distretto.
“Abbiamo incassato la disponibilità di massima del direttore generale della Asl – commenta il sindaco Mellone – e siamo al lavoro su numeri, disponibilità e risorse concrete per fornirle un quadro più dettagliato di richieste. Calibrando con esattezza i nostri bisogni, sono certo che potremo ottenere molto. Peraltro, si tratta di richieste rispetto a previsioni di un protocollo firmato nel 2013 e che avremmo dovuto ottenere entro 90 giorni. Ci sono alcune criticità che possono essere risolte facilmente e in poco tempo, altre per cui servirà più tempo. Sulle ambulanze, ad esempio, dovremo necessariamente attendere che la Asl proceda con una gara. Sono molto contento delle aperture di Silvana Melli e fiducioso sul fatto di poter coniugare le esigenze espresse su carta con la situazione di fatto della struttura del nostro ex ospedale”.
Ufficio Stampa
28 settembre 2016

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *