NARDO’ (LE), SARPAREA. CASILI (M5S): “VERIFICARE LA VALIDITÀ DEI PARERI VAS”

È stato presentato ieri il piano attuativo dell’ “Oasi Sarparea” il resort extralusso che dovrebbe sorgere tra gli ulivi plurisecolari della Sarparea di Sant’Isidoro a Nardò (LE). L’imprenditrice Alison Deighton, amministratore unico di OASI Sarparea srl ha voluto tranquillizzare istituzioni e cittadini sul fatto che sarà salvaguardata la bellezza del paesaggio. Rassicurazioni che non convincono il consigliere del M5S Cristian Casili da tempo impegnato nella difesa dell’oasi:
“Naturalmente la proprietà e chi ne fa gli interessi, a mio avviso, tende a minimizzare gli impatti di un simile intervento sia da un punto di vista occupazionale che ambientale e paesaggistico. – commenta il consigliere pentastellato – A questo punto si rende necessario calendarizzare a stretto giro un intervento in Consiglio Regionale e in V Commissione al fine di verificare la validità dei pareri VAS a suo tempo rilasciati oltre ad ascoltare in audizione il Sindaco di Nardò e i tecnici locali e regionali che si sono occupati di esaminare il progetto. L’assessore regionale al Territorio, Anna Maria Curcuruto – continua il vicepresidente della Commissione Ambiente – deve darci risposte chiare e che entrino nel merito dell’iter autorizzativo e della compatibilità del progetto con lo stato dei luoghi. Ho l’impressione che si sia tirato l’acceleratore pericolosamente. Innanzitutto qui occorre domandarsi e verificare se i pareri a suo tempo rilasciati dai vari organi competenti, tra cui in particolare la VAS (con atto 089/DIR/12/0013), siano oggi ancora validi, poiché il progetto originario, su cui i predetti pareri sono intervenuti, è stato oggetto di numerose modifiche ed adeguamenti. In altri termini, trattandosi di intervento edificatorio differente da quello inizialmente proposto, è doverosa una nuova valutazione dell’incidenza del piano con l’ambiente circostante.
Nella complessa vicenda della Sarparea finita nel tritacarne dei cavilli amministrativi dei Tribunali – conclude Casili – non può essere ancora il paesaggio a perdere”.
Alberto Claudio De Giglio
Responsabile Comunicazione M5S Puglia

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *