Nardò: la tratta Salento – Grecia sarà percorribile con l’idrovolante. Palazzo Personè al lavoro su un progetto Interreg che prevede il collegamento con la Grecia

Con l’idrovolante dal Salento a Corfù e viceversa. L’amministrazione comunale è al lavoro su un progetto di trasporto intermodale con la Grecia che potrebbe diventare molto presto il fiore all’occhiello della proposta turistica della città. Nella giornata di oggi, infatti, il sindaco Pippi Mellone e l’assessore all’Ambiente e alla Mobilità Graziano De Tuglie hanno preso parte a Taranto a una serie di incontri con i rappresentanti del Comune di Taranto, dell’Autorità Portuale della città jonica, del Comune di Gallipoli, di alcune istituzioni e municipalità della Grecia, per mettere a punto esigenze, tempi e modalità di attuazione di un progetto di collegamento in idrovolante sull’asse Taranto-Corfù che prevede come tappe intermedie Nardò e Gallipoli, due dei centri turistici più importanti del Salento.

Idrovolante_Taranto_2 Idrovolante_Taranto_1

Si tratta della fase embrionale di un progetto che rientra nell’ambito del programma di cooperazione transfrontaliera Interreg Italia-Grecia (Asse 3 – Sistema dei Trasporti Multimodale sostenibile) e che vede anche il supporto tecnico e privato di Orazio Frigino (presidente dell’Aviazione Marittima Italiana) e di Mauro Calvano (amministratore delegato della società milanese Magister Ludi Aviation). Entro il 15 ottobre il progetto dovrà essere completato e presentato per il finanziamento. Il partenariato sarà costituito dall’Autorità Portuale di Taranto e dai Comuni di Nardò e Gallipoli ed è incentrato sulla versatilità di un mezzo anfibio come l’idrovolante, che consente partenze e arrivi del mezzo da e per porti e aeroporti. Precisamente l’asse di collegamento individuato tra le due sponde del Mediterraneo è quello tra Taranto e le isole di Corfù più prossime all’Italia, tra le mete preferite dei salentini e degli italiani che scelgono la Grecia per le loro vacanze. Le parti stanno organizzando un primo volo sperimentale per il prossimo 18 settembre e che naturalmente toccherà anche Nardò. 
“Ci sono premesse ghiottissime per questo progetto – ha commentato il sindaco Pippi Mellone – che è una opportunità inedita per la nostra città. Pensiamo di poter inserire Nardò e il suo territorio in una linea di collegamento fondamentale tra il Salento e la Grecia, con tutti i benefici che questo può comportare e che vogliamo sfruttare al massimo”.
                                                                                                                 Ufficio Stampa comune di Nardò, 5 settembre 2016

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *