Nardò. La raccolta differenziata va: superata la soglia del 25%

I dati sono sempre più incoraggianti. In soli cinque mesi la raccolta differenziata nella città di Nardò ha superato la soglia del 25%.
Il nuovo sistema di raccolta domiciliare dei rifiuti ha permesso di raggiungere, ad ottobre, una percentuale di materiali raccolti in maniera differenziata pari al 25% sul totale, di cui circa il 90% avviati a recupero.
I nuovi servizi di raccolta domiciliare integrata sono stati avviati nel mese di maggio da Bianco Igiene Ambientale s.r.l. e dall’Amministrazione Comunale, con la collaborazione fondamentale dei cittadini neritini. Secondo i primi dati, la raccolta differenziata è aumentata del 60% rispetto al 2013, con un risparmio mensile di 270 tonnellate di rifiuti conferiti in discarica. I ricavi provenienti dalla commercializzazione dei rifiuti valorizzabili sono a tutto vantaggio degli utenti, avranno detrazioni sui costi del servizio.
Un valore, quello del 25%, che è stato raggiunto senza aver potuto attivare la raccolta selettiva del rifiuto umido, che rappresenta la componente più pesante dei rifiuti urbani. La mancanza di impianti di compostaggio a breve distanza, infatti, non rende economicamente vantaggioso il servizio.
L’effetto positivo della raccolta viene purtroppo compromesso da comportamenti incivili di una parte della popolazione. I cassonetti rimasti nelle zone non ancora coperte dal servizio di raccolta, diventano teatro di veri e propri atti vandalici a danno dell’intera collettività. Ma, anche grazie alla videosorveglianza, il fenomeno va ridimensionandosi.
I primi risultati, pur se incoraggianti, non possono certamente essere considerati come un punto di arrivo.
La vigente legislazione, sempre più attenta alla tematica rifiuti e le potenzialità del servizio porta a porta, fanno pensare a obiettivi più importanti da raggiungere.
Mantenere e migliorare queste performance presuppone sicuramente un attento svolgimento dei servizi da parte del gestore e i dovuti controlli da parte dell’ente, ma è importante sensibilizzare e coinvolgere ulteriormente gli utenti. Promuovere e sostenere comportamenti ecocompatibili è il primo passo da compiere: la raccolta differenziata deve essere percepita non solo come una scelta individuale, ma come uno strumento nelle mani dei cittadini per salvaguardare e qualificare il proprio territorio.raccolta_differenziata

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus