Nardò,la polizia locale non da tregua agli abusi edilizi

Continua incessante l’opera della Polizia Locale di Nardò e del personale tecnico dell’Area Urbanistica tesa al  controllo ed alla repressione degli illeciti urbanistici, edilizi ed ambientali.

Dall’inizio dell’anno 12 i deferimenti all’Autorità Giudiziaria per proprietari di immobili,  tecnici e direttori di lavori  resisi responsabili a vario titolo di costruzioni edili abusive.

E’ stata accertata l’illecita realizzazione, in totale assenza di titolo abilitativo, di un manufatto poi sequestrato da destinarsi a civile abitazione composta da piano seminterrato della superficie di circa mq 110 e soprastante piano rialzato di circa mq l60 per un volume totale di circa mc 900 ubicata in località Masserei, area soggetta tutelata paesaggistica e sottoposta a severi regimi di tutela idraulica essendo la stessa classificata come ad alta probabilità di inondazione nel piano di assetto idrogeologico regionale.

Rilevanti sotto il profilo sanzionatorio anche le difformità essenziali ai titoli edilizi rilasciati come nel caso di una costruzione in corso di edificazione in località Pantalei per la quale è stata accertata l’esecuzione, in totale difformità al permesso di costruire, dell’intero piano seminterrato per un volume totale di circa mc 800 ovviamente posto sotto sequestro.

Analogamente,  in altre zone ad alta valenza e tutela paesaggistica, sono state riscontrate difformità inerenti lavori di manutenzione straordinaria che seppur apparentemente non significative, in realtà richiedono una preventiva autorizzazione paesaggistica anche mediante valutazione da parte della Locale Commissione per il Paesaggio.

Numerosi anche i verbali di sequestro in zone agricole per l’edificazione di manufatti ad uso residenziale che, seppur di dimensioni modeste, non sono compatibili con la disciplina urbanistica vigente.

Non di meno gli accertamenti costanti all’interno del nucleo antico cittadino, tra cui degno di nota il sanzionamento di una struttura orizzontale in vetro e metallo qualificabile come un vero è proprio “ponte” realizzato sul piano terrazze di un’abitazione posta in prossimità della centralissima Piazza Salandra.

Giova  ricordare anche un singolare caso, ove un cittadino con delle dichiarazioni mendaci aveva indotto in errore l’Ufficio Tecnico del Comune conseguendo pertanto un permesso di costruire. Titolo  che poi, una volta rilevato l’illecito,  veniva revocato con contestuale denuncia per falso alla Procura della Repubblica di Lecce.

In ultimo, proseguono con sempre maggiore intensità visti gli argomenti di spicco di questi giorni, gli interventi di accertamento dei manufatti contenenti amianto per i quali viene prontamente adottato un ordine di rimozione e bonifica dei luoghi a carico dei proprietari.

E’ da rilevare che, nel delicato contesto dell’abusivismo edilizio, risulta particolarmente  preziosa la collaborazione dei cittadini che non mancano di segnalare al Comando di Polizia Locale situazioni anomale sospette…” così il Sindaco Marcello Risi “…Confidiamo molto nella prosecuzione di tale fattiva collaborazione, ricordando a tutti che le ultime disposizioni legislative hanno ampiamente semplificato le procedure autorizzatorie in materia edilizia. Spesso basta poco per mettersi in regola ed evitare pesanti quanto inutili sanzioni talvolta molto gravi  Invito tutti coloro che abbiano in animo di costruire qualsiasi cosa a prendere contatti preventivi con gli Uffici comunali competenti onde acquisire con chiarezza e certezza le esatte procedure da seguire”. 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

CulturiaChannel.it

Storia, Cultura e Tradizione, offerta turistica ed enogastronomica. Eventi, imprese ed artigianato locale.
CulturiaChannel promuove le manifestaizoni legate all'Arte, alla Cultura, alla Musica, al Teatro, alla Danza, all'Architettura, con particolare riguardo verso storie di vita popolare, la Tradizione, il Culto e le manifestazioni locali, per incentivare tutto cio che appartiene alla nostra memoria storica, al nostro folklore.

Indici di Borsa Mondiali

Investing.com Italia
Save the Children Italia Onlus