Nardò: la Corte dei Conti chiede chiarimenti al Comune di Nardò sui rendiconti di gestione 2013 e 2014

Di Antonio Tondo
NEI BILANCI DI RISI MOLTA POLVERE SOTTO IL TAPPETO
La Corte dei Conti chiede chiarimenti al Comune di Nardò sui rendiconti di gestione 2013 e 2014, giudicando “inattendibile” la gestione finanziaria di quegli anni. Il commento del presidente della Commissione Bilancio Antonio Tondo

in foto  Marcello Risi e Antonio Tondo

Marcello Risi

antonio tondo

In questo momento la priorità è sciogliere i dubbi della Corte dei Conti e tutelare gli equilibri finanziari del Comune e sono convinto che questa amministrazione fornirà anche questa prova supplementare di capacità. Però è chiaro che da un punto di vista politico si sciolgono come neve al sole tutte le prodezze narrate dall’ex sindaco e dai suoi compagni di viaggio. Senza entrare in questioni molto tecniche, emerge la faciloneria preoccupante con cui Risi ha guidato il Comune di Nardò per cinque anni. Del resto, è la Corte dei Conti a certificare come “inattendibile” la gestione finanziaria della vecchia amministrazione, noi al massimo ci siamo sforzati negli anni di evidenziare gli aspetti più critici e soprattutto quelli “visibili”. Perchè la sensazione, netta, che abbiamo oggi è che si sia messa molta polvere sotto il tappeto.
Antonio Tondo
Presidente Commissione Bilancio Comune di Nardò

 

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *