Nar(dò), la Città che non (dà)

Ennesima beffa per lo sport neretino, dopo la sanzione amministrativa comminata dal Commissariato di Polizia Locale alla Nuova Pallacanestro “Andrea Pasca” Nardò di 2.064 € e la disposizione di giocare le successive partite casalinghe a porte chiuse. A nulla sono valsi incontri, convegni e dibattiti per tentare di risolvere piccoli e grandi problemi del mondo dello sport. Politici che non decidono, amministratori che non sanno amministrare, fanno sì che a pagarne le spese siano ancora i privati, i  cittadini e la Città intera. Da tutto ciò emergono due punti fermi: l’incapacità di gestire la Cosa Pubblica e la volontà di negare a  Nardò una crescita sociale e culturale. Siamo ancora fermi al medioevo con signori, signorotti e gente della plebe, dove a governare sono sempre li stessi (cambiano solo i nomi e le facce), circondati dai “soliti noti ” che hanno il compito di garantire le poltrone a Palazzo Personè. Da tempo sono note le pessime condizioni in cui versa il palazzetto dello sport, il terreno da gioco dello stadio “Giovanni Paolo II ” e poco e nulla si e’ fatto nel corso degli anni. Attendiamo con fiducia quel passaggio tanto atteso dall’età di mezzo al Rinascimento. Per il momento..Buon Natale!
CulturiaChannel.it
17 dicembre 2015

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *