Nardò: Fausto Beccalossi e Tamara Obrovac in concerto

Sabato 28 gennaio (ore 20.30 – ingresso gratuito) nella Masseria Boncuri di Nardò, in provincia di Lecce, con il concerto del fisarmonicista Fausto Beccalossi e della cantante e flautista istriana Tamara Obrovac, prosegue la rassegna culturale itinerante Fineterra – Salento Negroamaro. L’incontro tra i due musicisti è avvenuto qualche anno fa all’interno del Transhistria ensemble, un vero e proprio crogiolo musicale che abilmente e naturalmente incorpora elementi jazz, istriani e musica popolare del Mediterraneo, insieme a molti elementi della musica moderna. Il duo si esibirà nellla struttura che ospita il progetto Diritti a Sud e ormai luogo simbolo delle battaglie per i diritti sindacali e per la dignità sul lavoro dei braccianti stranieri impiegati nella raccolta dei prodotti ortofrutticoli nei campi del Salento.
TamaraObrovac_FaustoBeccalossi Claudio Prima

Promossa dall’Istituto di Culture Mediterranee con il sostegno dell’assessorato alle Industrie culturali e turistiche della Regione Puglia, sino al 28 marzo la rassegna dal titolo Nostos: dialoghi sul mare dei ritorni, propone tredici appuntamenti nei quali il pubblico e gli artisti si muoveranno insieme alla ri-scoperta di un patrimonio condiviso di suoni, lingue, cibi, ritualità. Dialoghi letterari a cura dei Cantieri Teatrali Koreja, incontri musicali con la direzione artistica di Claudio Prima, spettacoli teatrali della Compagnia Teatrale La Busacca e un appuntamento finale (28 marzo a Otranto) in occasione del ventennale del naufragio della Katër i Radës – una piccola motovedetta albanese, stracarica di uomini, donne e bambini, affondata nel giorno del Venerdì Santo davanti alle coste italiane – che causò oltre ottanta tra morti e dispersi. Ogni evento è inteso come un incontro, che dà l’opportunità ai protagonisti di confrontarsi sul tema delle radici comuni per un ipotetico ritorno, umano e musicale, il Nostos appunto, al centro del mare che è stato un tempo un unico grande bacino culturale che ha prodotto le varie culture dei paesi che a tutt’oggi vi si affacciano. L’obiettivo della rassegna è la ricongiunzione della memoria comune dei paesi d’area adriatica e la sensibilizzazione del pubblico sul tema della migrazione.

Fineterra – Salento Negroamaro è una rassegna promossa dall’Istituto di Culture Mediterranee con il sostegno dell’assessorato alle Industrie culturali e turistiche della Regione Puglia, in collaborazione Cantieri Teatrali Koreja, Compagnia Teatrale La Busacca e Claudio Prima e con i comuni di Andrano, Casarano, Castrignano de’ Greci, Copertino, Cursi, Martano, Nardò, Otranto, Squinzano e Tuglie.

Ufficio stampa
Società Cooperativa Coolclub

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *