Nardò: denunciato per il reato di Detenzione abusiva di arma

Questa notte, intorno alle ore 24 presso l’utenza telefonica del Commissariato di Nardò, giungeva una chiamata concitata con la quale un cittadino riferiva che nei pressi di via Raho era in corso una violenta lite tra persone armate di coltello. L’arrivo della volante era immediato, al punto che sorpreso dalla tempestività uno dei contendenti si dava a precipitosa fuga a piedi per le strade limitrofe impugnando un oggetto, mentre le altre persone si erano già dileguate. L’inseguimento della Volante era breve perché il fuggitivo, dopo aver gettato l’oggetto sotto un’auto in sosta, veniva bloccato in via XXV Luglio e identificato per M.C.D. 39enne di Nardò . Nell’immediatezza veniva recuperato l’oggetto, vale a dire un grosso coltello da cucina avente una lama di 25 cm. ed un manico di circa 10, mentre l’uomo fermato si presentava con lievi ferite ed escoriazioni, probabile frutto della lite avvenuta poco prima Subito interrogato circa i fatti successi, non ha riferito particolari significativi circa l’episodio, affermando genericamente che si era trattato di una lite scaturita per ragioni passionali. A seguito della perquisizione a casa del fermato non venivano rinvenute altre armi, pertanto il medesimo, dopo gli accertamenti di rito in Commissariato, veniva denunciato alla Procura della Repubblica del Tribunale di Lecce per il reato di Detenzione abusiva di arma. Dalla ricostruzione dei fatti operata dagli investigatori, nonché dalle circostanze accertate, si può sicuramente affermare che senza la tempestiva chiamata del cittadino e il rapido intervento della Volante del Commissariato di Nardò, l’epilogo dell’episodio sarebbe stato diverso e ben più grave.

6 ottobre 2015

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *