NARDÒ I DELEGATI DELL’OPERA ROMANA PELLEGRINAGGI

Saranno a Nardò nel pomeriggio di venerdì 25 novembre i circa 200 partecipanti del XIII Coordinamento Tecnico Nazionale dell’Opera Romana Pellegrinaggi che si tiene a partire da oggi e sino al 26 novembre nei luoghi della Terra d’Arneo. Si tratta di assistenti spirituali, animatori pastorali, promotori, organizzatori, influencer e opinion leader nell’ambito dei pellegrinaggi, provengono da tutta Italia e attraverso questo appuntamento annuale vengono presentati loro i programmi di viaggio 2016\2017. Arrivano nella serata di oggi a Gallipoli e visiteranno nei prossimi giorni, oltre al centro jonico, Lecce, Copertino, Leverano, la località di Cerrate, Campi Salentina, Guagnano e infine Nardò, tra momenti di lavoro e altri, dedicati alla cultura, alle visite d’arte e alla conoscenza del territorio e delle sue peculiarità. A Nardò, a partire dal primo pomeriggio di venerdì prossimo, sono previsti una escursione sul territorio, la chiusura del Coordinamento con la messa in cattedrale e la cena finale a base di prodotti tipici locali.
Tra i programmi di viaggio 2016\2017 dell’Opera Romana Pellegrinaggi c’è dunque l’itinerario pellegrino del “ponte” del Primo Maggio 2017 (26 aprile – 1 maggio) che accompagna nel cuore della tradizione mediterranea della Terra d’Arneo e fa scoprire l’anima genuina e la forte vocazione religiosa e culturale di quest’area del Salento, proponendo l’esperienza di pernottamento nelle “masserie” e la visita di località ricche di arte, cultura e religiosità (Nardò, Campi Salentina, Copertino, Porto Cesareo, Salice Salentino, Guagnano, Otranto e Gallipoli), che conservano capolavori di architettura e incantevoli bellezze naturali, fra le quali gli ulivi millenari. Il 27 aprile 2017, in particolare, sarà la giornata dedicata alla visita di Nardò, “il cui centro – si legge sul sito web di Orp – rappresenta un vero tripudio d’arte barocca, grazie alla raffinatissima piazza Salandra ed alle numerose chiese che testimoniano l’indiscusso valore religioso e artistico di una cittadina diventata già nel 1413 sede di diocesi”. L’itinerario prevede anche una giornata dedicata alla scoperta di Lecce e si concluderà con la visita dell’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, monastero millenario in stile romanico che fa parte dei luoghi protetti dal Fai. È un evento di eccezionale importanza, frutto di un accordo di partenariato siglato lo scorso settembre tra Orp e il Gal Terra d’Arneo e che prevede appunto l’inserimento della Terra d’Arneo tra le proposte di viaggio in Puglia del catalogo 2016/2017 dell’Opera Romana Pellegrinaggi. Un percorso di turismo religioso (con il sostegno della Regione Puglia) che vede protagonisti i dodici comuni di Terra d’Arneo e mira ad attivare sinergie tra i principali attori del territorio, istituzioni, imprese turistiche, ricettive, ristorative e di servizi. Per la prima volta, dunque, Nardò entra a far parte di un fondamentale circuito di turismo religioso e quindi di destagionalizzazione della propria offerta.
L’Opera Romana Pellegrinaggi è un’attività del Vicariato di Roma, organo della Santa Sede. Fondata a Roma nel 1933, organizza pellegrinaggi verso le principali mete della cristianità italiane e internazionali (Lourdes, Fatima, Santiago di Compostela, la Terra Santa e molte altre) diffondendo il messaggio di Cristo proprio attraverso lo strumento del pellegrinaggio. Inoltre sostiene numerosi progetti di solidarietà in Italia e nel mondo, aiutando i più bisognosi, e impegnandosi nella costruzione di chiese, scuole e ospedali.
                                                                                                                  Ufficio Stampa
Taggato con: , ,

Scrivi un commento

L'e-mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati sono obbligatori. *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *